giovedì, 29 Luglio, 2021
Salute

Giornata della Salute della Donna, Elsa Viora (Aogoi): “Crisi pandemica, cruciale il ruolo delle donne”

scarica la locandina

Si celebra ogni anno il 22 aprile. Inizia quindi il conto alla rovescia per la: “Giornata nazionale della salute della donna”, che questo anno si terrà all’insegna dello slogan: “La tutela della salute delle donne è un vantaggio per tutta la società”. Iniziativa nata nel 2015 e promossa dal Ministero della Salute, per parlare di prevenzione e assistenza al femminile. “In un momento così delicato occorre”, sottolineano i medici dell’ , l’Associazione ostetrici ginecologi italiani, “evidenziare l’importanza dell’accesso alle cure e del benessere della persona”.

Nel contesto della pandemia le donne sono quelle che hanno avuto molteplici impegni e ruoli, con crescenti difficoltà. Ora secondo l’Associazione ostetrici ginecologi, è necessario tutelare i sacrifici fatti.

“Occorre evidenziare l’importanza dell’accesso alle cure e del benessere della persona”, spiega Elsa Viora Presidente Aogoi, “E proprio alle donne che in questa crisi pandemica stanno vivendo momenti di maggiore difficoltà occorre garantire un percorso di prevenzione e di cure adeguate”.

E l’Aogoi, per sensibilizzare le donne e non solo, sull’importanza del benessere della salute femminile lancerà un video che avrà come testimonial l’attrice Luciana Litizzetto. “Attraverso un video messaggio rivolto a tutte le Donne”, si legge in una nota di presentazione, “evidenzierà come per tutte coloro che necessitano di consigli ed informazioni in ambito ginecologico potranno rivolgersi all’helpdesk salutedonna@aogoi.it, disposto dalle ginecologhe e dai ginecologi dell’AOGOI, per ricevere gratuitamente una risposta”. Diverse le proposte e le iniziative che si terranno il 22 aprile. La Federazione italiana medico sportiva, in accordo con la Società scientifica Donne Medico ha proposto alla Presidente del Senato di rilanciare il numero verde di utilità sociale promosso lo scorso anno dalla sottosegretaria Sandra Zampa: una proposta accolta dalla presidente Maria Elisabetta Casellati.

Sponsor

Articoli correlati

Calcio, donne alla riscossa

Maurizio Piccinino

Codice Rosso

Alessia Napolitano

La questione delle pari opportunità nella nostra Carta costituzionale e conseguenze degenerative per violenze fisiche e morali sulle donne

Domenico Turano

Lascia un commento