lunedì, 29 Novembre, 2021
Società

Opere d’arte trafugate, interrogazione al Ministro

La Madonna con Bambino, opera d’arte pregevolissima risalente all’inizio del XIV secolo, trafugata nel 1985 dalla Parrocchiale di San Felice Martire a S. Felice a Cancello e finita sul mercato clandestino internazionale sarebbe stata rintracciata in Germania grazie al lavoro encomiabile dei Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale.

Sul punto la senatrice Margherita Corrado, sulla base della segnalazione ricevuta da un’associazione locale attenta ai temi del patrimonio culturale, ha dapprima interpellato in modo informale le autorità competenti, senza ottenere riscontro, ed ha quindi ho prodotto, una interrogazione sullo stato della questione direttamente al Ministro Franceschini. Il 21 febbraio scorso, infatti, con il suo omologo tedesco, il titolare del MiBACT ha ribadito l’impegno dei due Stati a restituire ai proprietari le opere d’arte confiscate durante i regimi nazi-fascisti e ad intensificare il contrasto al traffico illecito dei manufatti di pregio storico-artistici.

Quale migliore occasione di quella offerta dalla statua perduta e ritrovata di S.Maria a Parete, di cui persino sul posto si è ormai quasi persa memoria, per tastare “l’effettiva volontà dei tedeschi di dare corso anche alla seconda parte dell’impegno assunto dal Ministro Grütters, sbloccando l’iter della restituzione all’Italia della scultura in oggetto”?

L’attivazione da parte di Franceschini del Comitato istituzionale per il Recupero e la Restituzione delle Opere Trafugate, ricostituito dal suo predecessore a gennaio del 2019 e rafforzato nella primavera seguente con la collaborazione dei Ministri degli Esteri e della Giustizia, per poi tornare nell’oblio del quinquennio precedente, consentirebbe di attivare i canali diplomatici in grado di assicurare il rientro in Italia della scultura rubata a San Felice a Cancello e magari di altri capolavori sottratti all’Italia e spesso non reclamati con la necessaria convinzione o perseveranza.

Sponsor

Articoli correlati

Confcommercio. Franceschini al forum cultura: fondi e Pnrr così possiamo crescere

Francesco Gentile

Miceli: tracciare con un chip le opere d’arte. Osservatorio antiriciclaggio per il settore

Giulia Catone

Editoria, Franceschini: “Bisogno di leggi come cinema e musica”

Redazione

Lascia un commento