lunedì, 15 Aprile, 2024
Economia

Trasporti e logistica per il rilancio dell’economia italiana

Il ruolo dei trasporti e della logistica è centrale per il rilancio dell’economia del Paese che deve far fronte alla crisi generata dall’inflazione e dalla guerra in Ucraina. Parte da questa riflessione l’assemblea dell’Alis, la realtà associativa di riferimento del trasporto e della logistica in Italia e in Europa.

“Nel contesto in cui ci troviamo oggi il ruolo del nostro settore si conferma ancora una volta di vitale importanza per garantire la regolarità dei cicli produttivi e distributivi e per fronteggiare l’effetto domino dovuto al rialzo dei prezzi delle materie prime, dei prodotti energetici dei carburanti e dei beni di prima necessità e di largo consumo”, ha detto il presidente di Alis Guido Grimaldi, aprendo gli stati generali del trasporto e della logistica. “Alis continuerà a rappresentare con determinazione le istanze e le priorità del nostro settore attraverso un dialogo collaborativo e costruttivo con tutte le Istituzioni e con il Governo al quale rinnoviamo i nostri auguri di buon lavoro. Siamo orgogliosi che l’ambizioso percorso verso la transizione ecologica, intrapreso dai nostri associati, sia in linea con le dichiarazioni del presidente del consiglio, Giorgia Meloni”, ha aggiunto.

Grimaldi ha ricordato che “al fine di accompagnare le aziende verso l’ambizioso processo di transizione ecologica, il nostro auspicio è anzitutto che gli investimenti infrastrutturali previsti e le risorse stanziate dal PNRR trovino rapida attuazione insieme a tutti quegli interventi necessari per supportare il trasporto sostenibile e il cambio modale”. È necessario completamento del corridoio transeuropeo che nasce a Berlino e si esaurisce a Palermo, non è un capriccio per i siciliani, non è il piacere di portare una comitiva di turisti per fotografare queste opere gigantesche che già di per sé potrebbe costituire un motivo di interesse economico”, ha detto Nello Musumeci, ministro del Mare e della Protezione Civile.

Il presidente dell’Autorità dei trasporti, Nicola Zaccheo, ha messo l’accento sull’importanza della sostenibilità: “Si deve andare verso un’intermodalità sempre più integrata che l’ecosistema del trasporto deve necessariamente evolvere, in maniera decisa. Le innumerevoli sfide con le quali tutto il settore è chiamato a confrontarsi, passano inevitabilmente dal perseguimento di obiettivi legati alla transizione digitale, all’innovazione tecnologica e, soprattutto, alla sostenibilità ambientale, a sua volta strettamente legata alla sostenibilità economica e sociale”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Ue, al via piano da 300 mld di investimenti sostenibili

Ettore Di Bartolomeo

Conftrasporto, necessari strumenti di sostegno per il settore

Marco Santarelli

Trasporti. A14 a una corsia, Marche, Abruzzo e Puglia in emergenza. Confartigianato: disagi e rischi intollerabili, l’autostrada va ripristinata

Maurizio Piccinino

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.