sabato, 24 Ottobre, 2020
Società

CIA-Agricoltura: bene il Governo, nostro settore strategico

Sponsor

C’è anche tra le Associazioni di categoria, chi ha parole di apprezzamento per la Legge di Bilancio: “che ha dimostrato particolare attenzione per uno dei settori cardine dello sviluppo del Paese e strategico per tutto il sistema agroalimentare italiano”.

A benedire le decisioni del Governo del premier Giuseppe Conte è la Confederazione italiana agricoltori (CIA), che vede uno spiraglio di sostegno alla difficile situazione che si è determinata nel settore agricoltura.

“Le crisi di mercato e i cambiamenti del clima, i prezzi troppo bassi ai produttori, ma anche tante nuove opportunità offerte dalla tecnologia da cui dipende il futuro. E poi una Legge di Bilancio che ha dimostrato particolare attenzione per uno dei settori cardine dello sviluppo del Paese e strategico per tutto il sistema agroalimentare italiano”. L’agricoltura italiana per la Confederazione, è un settore sempre più multifunzione che, nonostante i tanti nodi ancora da sciogliere è ancora strategico per il Paese, “settore”, ricorda la CIA con orgoglio “continua a creare posti di lavoro e a guardare con ottimismo alle sfide del futuro. Un’annata che si conclude in modo positivo, dove si è lavorato per mettere al centro dell’economia il settore primario, per rafforzare il ruolo dei sistemi agroalimentari e garantire maggiore reddito; il tutto che si traduce nella sostenibilità sociale delle aree svantaggiate e nella sostenibilità ambientale di tutto il paese”.

Tra i progetti cardine del 2019 il road show ‘Il paese che vogliamo’ firmato dagli Agricoltori Italiani, che in quattro tappe ha percorso la dorsale appenninica coinvolgendo produttori e istituzioni. “Un viaggio”, ha assicurato la Confederazione, “che proseguirà nel 2020 per affrontare in altre aree del Paese i nodi strategici di tutto il comparto, per dare voce alle aree interne spesso dimenticate che soffrono del gap culturale e di comunicazione”. Un bilancio 2019 che si conclude con la nomina del nuovo direttore generale Claudia Merlino, che fa parte di un progetto di cambiamento e di rinnovamento di tutta l’organizzazione per restare al passo con le richieste del mondo dell’impresa agricola. Infine spazio ai ringraziamenti e agli auguri per il nuovo incarico conferito alla neo direttrice e i saluti alla ex dirigente.

“A nome di tutta la Cia, esprimiamo a Rossana Zambelli i più vivi ringraziamenti per il lavoro e l’impegno svolto per la nostra organizzazione e per l’agricoltura del nostro Paese”, ha esordito il presidente Cia, Dino Scanavino, in rappresentanza della Giunta nazionale, “Nei suoi tanti anni di attività, Zambelli ha contribuito in maniera fattiva alla crescita dell’organizzazione dedicata alla tutela degli imprenditori agricoli”. Allo stesso tempo, ha continuato Scanavino, “facciamo i nostri migliori auguri a Claudia Merlino per questo nuovo importante incarico, sicuri che saprà garantire a Cia passione e professionalità”. Claudia Merlino è la seconda donna a ricoprire il ruolo di direttore generale di Cia Agricoltori Italiani.

Articoli correlati

Rivoluzione nei concorsi pubblici. A misura dei 5 Stelle e della discrezionalità

Lino Zaccaria

Bilancio Ue, Giansanti (Confagricoltura) agli europarlamentari italiani: “Indispensabile salvaguardare le risorse per l’agricoltura”

Redazione

I 29 punti del programma del Governo Conte bis

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni