lunedì, 30 Marzo, 2020
Società

Sviluppo sostenibile, Confindustria punta sul Brennero. Mobilità europea, per gli industriali servono più infrastrutture alternative

“Brennero 2030. Sviluppo e sostenibilità, mobilità e integrazione europea”. È il tema che Confindustria affronterà in un convegno nazionale previsto per il  02 marzo a Verona nella Sala Convegni Piazza della Cittadella, con inizio alle 14.30. Quello della logistica, dei trasporti, dei controlli, dei nodi infrastrutturali, per gli industriali è il collo di bottiglia che frena una maggiore incisività dei progetti di crescita. Come spiega, inoltre, la nota di presentazione del convegno gli obiettivi da centrare sono molteplici e anche da condividere con altri partner europei.

“L’evento”, sottolinea l’ufficio stampa di Confindustria Verona, “vuole sottoporre all’attenzione delle istituzioni nazionali ed europee l’importanza dell’asse del Brennero per i transiti commerciali del nostro Paese con il resto dell’Europa”. Più in generale per Confindustria nazionale è necessario trovare nuove soluzioni e progettualità logistica, in un contesto dove anche il Governo nazionale deve fare la sua parte, al convegno infatti sarà presente la Ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli. In gioco secondo Confindustria c’è il futuro dell’economia Nazionale, dal momento che alcune vie di transito di libero scambio sono soggette a restrizioni e tensioni politiche tra aree geografiche.

“L’incontro”, scrive ancora Confindustria, “rappresenta l’occasione per trovare soluzioni alternative, accettabili e condivise alle misure selettive del Land del Tirolo austriaco che, da tempo e ancor più recentemente, limitano i transiti stradali di questo nodo infrastrutturale strategico e fattore determinante di competitività e di crescita economica per il sistema delle imprese nazionali e per l’UE nel suo insieme”.

Ne discuteranno i rappresentanti del settore produttivo e manifatturiero, logistico e del trasporto con i decisori locali e nazionali. Questo il programma:
14:30 Michele Bauli, Presidente di Confindustria Verona Federico Sboarina, Sindaco di Verona;
14:40 Marco Morino, Il Sole. Relazioni di: Diego Cattoni, AD Autostrada del Brennero SpA – “Il futuro del corridoio del Brennero: evoluzione del mercato dei trasporti e risposte infrastrutturali” Maurizio Gentile, AD Rete Ferroviaria Italiana SpA – “Le prospettive della nuova linea ferroviaria del Brennero”,
Thomas Baumgartner, Presidente ANITA-Confindustria – “Le criticità della transizione al 2030 sul trasporto stradale e combinato del Brennero”.

Alle 15:30 inizia il confronto tra industria e politica: Arno Kompatscher, Presidente Giunta Provincia Autonoma Bolzano, Maurizio Fugatti, Presidente Giunta Provincia Autonoma Trento, Fausto Manzana, Presidente di Confindustria Trento e Confindustria TAA, Elisa De Berti, Assessore ai Lavori Pubblici Infrastrutture e Trasporti della Regione Veneto, Eugen Stark, Direttore Generale dell’Associazione Industriali del Tirolo (Geschäftsführer – IndustriellenVereinigung Tirol),
Christine Völzow, Direttrice dell’Associazione Industriali della Baviera (Geschäftsführerin und Leiterin Abteilung Wirtschaftspolitik – Verband der Bayerischen Wirtschaft.

Alle 17 sono previste le conclusioni con Paola De Micheli, Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Stefan Pan, Vice Presidente e Presidente del Consiglio delle Rappresentanze Regionali e per le Politiche di Coesione Territoriale di Confindustria. Durante il convegno è disponibile il servizio di traduzione italiano-tedesco.

Articoli correlati

Sviluppo sostenibile, al via il Premio Natali

Angelica Bianco

Confindustria: innovazione e connessione così cresce il business. Incontro a Milano per le imprese del futuro

Maurizio Piccinino

Plastic Tax, il Governo s’arrende sotto i colpi di industriali e sindacati

Maurizio Piccinino

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni