Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeVaticanoL’Enciclica “Laudato si’”, convegno di Mcl e Cisl di Caserta

L’Enciclica “Laudato si’”, convegno di Mcl e Cisl di Caserta

Pubblicato in Vaticano
21 Settembre 2016 di Valentina Bonetto Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Movimento Cristiano dei Lavoratori e CISL di Caserta organizza un convegno a Caserta, previsto per venerdì 30 settembre dalle ore 16.30, presso la Sala Multimediale della Parrocchia “Nome di SS. Maria” in Via Nome SS. Maria. 

L’iniziativa, intitolata “Ambiente, società e famiglia: problemi e prospettive in Terra di Lavoro … Continuiamo a parlarne”, è patrocinata dall’Amministrazione Provinciale di Caserta, dall’Amministrazione Comunale di Caserta e dall’UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana) Campania e vuole porre l’accento sulle riflessioni dell’ambiente proposte da Papa Francesco nell’Enciclica “Laudato si’” in merito alla cura della casa comune.

Dopo i saluti di Carlo Marino, sindaco di Caserta; Michele Cutolo, commissario straordinario M.C.L. Caserta; Giovanni Letizia, segretario generale CISL Caserta; Nicola Napoletano, membro presidenza nazionale M.C.L. sono previsti gli interventi di S.E. Mons. Giovanni D’Alise, vescovo di Caserta; Giuseppe D’Ercole, dipartimento nazionale della CISL per l’industria, artigianato, ambiente e mezzogiorno; Gennaro Oliviero, presidente commissione ambiente del Consiglio regionale della Campania; Agostino Delle Femmine, dirigente area territoriale ARPAC Caserta; Oreste Ventrone, docente facoltà di Psicologia Università Federico II Napoli; Michele Capasso, comandante provinciale Corpo Forestale dello Stato- Caserta; Antonio Manzo, giornalista de “Il Mattino”. Il giornalista Luigi Ferraiuolo, direttore “TV 2000” – Canale nazionale, è moderatore del convegno.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni