Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietàAlda Boscaro: “Linee artistiche a confronto”

Alda Boscaro: “Linee artistiche a confronto” In evidenza

Pubblicato in Società
24 Gennaio 2019 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
L’artista Alda Boscaro è stata invitata a partecipare alla rassegna di arte contemporanea di pittura, scultura e grafica: Linee artistiche a confronto promossa e organizzata dall’associazione culturale Napoli Nostra in collaborazione con il comune di Napoli nell’ambito del programma culturale pianificato per l’anno 2019. L’evento sarà realizzato al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, uno dei più importanti d’Europa, una suggestiva sede espositiva che racconta 179 anni di storia delle Ferrovie Italiane esposta in padiglioni ottocenteschi affacciati sul golfo di Napoli. La rassegna artistica sarà inaugurata sabato 26 gennaio alla presenza delle autorità cittadine e proseguirà nel mese di febbraio. L’inaugurazione sarà arricchita da un dibattito sul tema della mostra, poi allargato allo stato attuale dell’arte contemporanea al quale parteciperanno il prof. Pinto e l’ing. Corduas, componenti della commissione scientifica che ha selezionato attentamente gli artisti partecipanti. La pittrice veneta presenta una serie di dipinti e disegni tra cui un ritratto di Giulio Andreotti eseguito dal vivo a Roma nel 2002. Alda Boscaro, inoltre, sarà presente anche alla rassegna internazionale di arti visive Il Nuovo Umanesimo nell’Arte Contemporanea presso la galleria Centro Storico di Firenze dal 27 gennaio al 15 febbraio, dove l’accademia culturale Il Marzocco assegnerà il premio Lorenzo de Medici detto il Magnifico agli artisti che si sono distinti per il rinnovamento umano e spirituale espresso in ambito artistico-culturale.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30