Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietàEuropa e migranti: ipocrisia e realtà

Europa e migranti: ipocrisia e realtà In evidenza

Pubblicato in Società
14 Giugno 2018 di Antonio Falconio Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
A giudicare dai toni della contesa tra Italia e Francia ci sarebbe da disperare sul futuro della costruzione europea, compromessa come sembra, da egoismi e ipocrisie.La materia del confronto è quella della accoglienza ai migranti, dove la Francia non può accampare titoli per impartire lezioni al nostro Paese, vista la determinazione, a volte feroce, con la quale respinge i profughi se cessano di avvicinarsi alle sue frontiere.L’Italia non può certo essere accusata di cinismo, come hanno fatto i francesi considerando come per anni e fino ad oggi il nostro paese, quasi da solo abbia accolto, pur non avendone la possibilità, folle di disperati che si affidano a negrieri senza scrupoli per raggiungere le sponde europee, che però restano loro precluse oltre i nostri confini.Meno che mai può alzare la voce l’unione europea che predica bene ma razzola male, come dimostra la tolleranza cinica e impotente con la quale ha consentito a vari stati membri di blindare le frontiere per non consentire a coloro che fuggono dagli orrori della fame e della guerra di approdare sul proprio territorio.Resta comunque l’esigenza che è prioritaria, di una svolta strategica e seria che può essere solo europea, nel fare fronte a questo fenomeno drammatico del nostro tempo, privilegiando la solidarietà dell’accoglienza e puntando sugli aiuti allo sviluppo la ricerca della collaborazione con gli stati riviasti e non solo del continente nero.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30