Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietàGiovani italiani fra maggiori consumatori di cannabis in Europa

Giovani italiani fra maggiori consumatori di cannabis in Europa In evidenza

Pubblicato in Società
11 Giugno 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
La cannabis rimane la droga più usata nel Belpaese facendo dei Giovani italiani (dopo i cugini transalpini) i principali consumatori di tutta Europa. L'uso della maggior parte delle droghe illecite e' concentrato tra i Giovani di eta' compresa tra 15 e 34 anni. Il dato è riportato dal Rapporto 2018 dell'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze. Sull'indagine generale sulla popolazione del 2014, si stima che lo 0,9% dei soggetti tra i 15 e i 64 anni utilizza la cannabis quotidianamente o quasi quotidianamente. La seconda droga più utilizzata e' invece la cocaina. Gli italiani sono i settimi consumatori di "polvere bianca" in Europa. Per l'Italia i dati preliminari dello studio, nel 2017, indicano un aumento della prevalenza di cannabis e una stabilizzazione nell'uso di stimolanti sintetici in Italia, mentre l'uso di cocaina appare per fortuna in calo. In Italia il consumo di droghe ad alto rischio rimane legato principalmente all'utilizzo di eroina. I dati dei centri di trattamento specializzati indicano poi che nel 2016 la cocaina in polvere e' stata la sostanza più segnalata tra i pazienti che hanno iniziato la terapia, seguita dall'eroina e dalla cannabis. Gli effetti economici dell'uso delle droghe, soprattutto tra le Giovani generazioni, sono piuttosto significativi. Nel 2012 la spesa pubblica connessa alla droga era stimata a circa lo 0,18% del Pil, indicando un graduale calo dal 2010 (0,25% del Pil nel 2010 e 0,2% del Pil nel 2011). Nel 2012, la maggior parte della spesa totale legata alla droga era destinata all'assistenza sociale e all'assistenza sanitaria. Nel 2012 i costi sociali del consumo di stupefacenti rappresentavano l'1% del PIL, inferiore a quello del 2011. Secondo uno studio della Columbia University Medical Center, pero', gli spinelli fumati tra gli adolescenti non sono aumentati dove la cannabis e' stata legalizzata a scopo terapeutico. Risultati che, secondo i ricercatori, dovrebbero placare almeno in parte la preoccupazione pubblica che la legalizzazione della marijuana medica possa incoraggiare gli adolescenti all'uso di questa sostanza. La preoccupazione non sarebbe del tutto infondata: da tempo molti studi hanno evidenziato gli effetti negativi della sostanza sullo sviluppo del cervello degli adolescenti. L'ecstasy e' stata assunta da 2,6 milioni di persone in Europa. In Italia il fenomeno coinvolge il 2,8% della popolazione, tasso molto basso se paragonato al 9,2% di Irlanda e Olanda, al 9% del Regno Unito, al 7,1% della Repubblica Ceca e al 4,2% della Francia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30