Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietàAl via la campagna "Arte & Aids"

Al via la campagna "Arte & Aids" In evidenza

Pubblicato in Società
15 Maggio 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(1 Vota)
Grandi personalità del mondo dello spettacolo, della politica e dello sport, tutte unite per sostenere per sostenere progetti di sensibilizzazione e prevenzione nella lotta all'Aids. In occasione dei suoi 30 anni di attività, infatti, ANLAIDS Lazio ha coinvolto numerose celebrities dello spettacolo, della moda, della cultura e dell'arte nella realizzazione di un lavoro creativo da trasformare in uno strumento di raccolta fondi. Le opere degli artisti saranno esposte dall'8 al 14 giugno nello splendido Palazzo Doria Phamphilj, che farà da cornice ad un evento di raccolta fondi in programma giovedi' 14 giugno con una serata di gala. L'evento sarà presentato domani, alle 11.30, presso l'Accademia di Belle Arti di Roma, in Via di Ripetta, 222, da Massimo Ghenzer (Presidente di Anlaids Lazio), Jonathan Doria Pamphilj (Consigliere Anlaids Lazio), Nicoletta Orchi (Medico infettivologo Istituto Nazionale Malattie Infettive "L.Spallanzani" Roma) e Tiziana D'Achille (Direttrice Accademia Belle Arti di Roma) alla presenza di Alessandro Preziosi. Tra le personalita' coinvolte nel progetto "Arte & AIDS", appunto Alessandro Preziosi, Filippo Magnini, Luca Zingaretti, Luisa Ranieri, Paolo Sorrentino, Vladimir Luxuria, Ornella Muti, Barbara Alberti, Roberto Coin, Ferzan Ozpetek, Fortunato Cerlino, Matteo Corvino, Massimiliano e Doriana Fuksas, Orietta Berti, Veronica Angeloni, Riccardo Rossi, Simonetta Gianfelici, Sandro Campagna, Nicoletta Romanoff, Massimo Romeo Piparo, Paolo Giacomelli e Roberta Paolucci, Antonio Capitani, Giuseppe Di Iorio.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30