Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietàTrent'anni fa l'alluvione della Valtellima

Trent'anni fa l'alluvione della Valtellima In evidenza

Pubblicato in Società
19 Luglio 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"I cittadini delle zone colpite dal terremoto devono essere certi che non li lasceremo mai soli ad affrontare le grandi difficolta' della ricostruzione. Il Paese e' unito di fronte alle avversita'". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio MATTARELLA, intervenendo ad Aquilone (Sondrio) al trentennale dell'alluvione della Valtellina. "I cittadini delle Regioni colpite dal terremoto degli ultimi tempi devono essere certi che non li lasceremo mai soli ad affrontare le grandi difficolta' della ricostruzione e della riorganizzazione della loro vita sociale - ha spiegato il capo dello Stato -. Questo legame di carattere umano, che precede ogni scelta politica e istituzionale, e' parte di quell'unita' del Paese che la Costituzione pone saggiamente tra i valori fondamentali e supremi. L'Italia ha bisogno della propria unita', anche per crescere meglio e di piu', perche' l'unita' e' una risorsa che accresce le opportunita' di ciascuno e di ciacun territorio. Girando il Paese, incontrando persone e comunita' locali, avverto come questo senso di unita' di vita e di prospettive sia molto piu' forte di quanto talvolta non venga rappresentato - ha proseguito MATTARELLA -. Voi avete sperimentato quanto sia stata preziosa, nei momenti piu' drammatici, la solidarieta' del resto del Paese: dobbiamo fare in modo che la collaborazione, l'interdipendenza, l'equilibrio tra i diversi territori e le diverse regioni diventino sempre piu' significativi anche in tempi ordinari, e non soltanto in quelli straordinari di emergenza".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30