Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietàMigranti, Buttarelli: «Occorre consolidare banche dati Ue»

Migranti, Buttarelli: «Occorre consolidare banche dati Ue» In evidenza

Pubblicato in Società
11 Febbraio 2017 di Francesco Maria Procopio Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Le misure adottate negli Usa sono temporanee e particolarmente controverse, anche dal punto di vista giuridico. È possibile che il passare del tempo aiuti a individuare soluzioni più condivise anche internazionalmente, e basate su una valutazione approfondita dei seri effetti controproducenti che si possono determinare a livello globale, specie nel medio e lungo periodo». Lo afferma Giovanni Buttarelli, garante europeo della Privacy, in un'intervista a«Conquiste del lavoro» quotidiano della Cisl. L'Europa«ha da tempo una consolidata policy di difesa delle frontiere, ma anche di accoglienza e solidarietà, riflessa nelle nostre carte fondamentali - spiega Buttarelli -. Distinguiamo attentamente le diverse posizioni di rifugiati, richiedenti asilo, apolidi, immigrati clandestini e mere irregolarità amministrative». Per il garante Ue della Privacy«si deve avviare presto un processo di consolidamento dei diversi strumenti e banche dati per disciplinare la libera circolazione, le richieste di visto e di asilo, la regolare immigrazione e la lotta contro lo sfruttamento dell'immigrazione clandestina. Meno camere stagne e meno duplicazioni, più integrazione». Quanto alla lotta al terrorismo,«la Corte di Giustizia Europea ci ricorda che una solida politica di tutela dei diritti della personalità è un valore aggiunto per la fiducia sulle forze di polizia e autorità giudiziarie impegnate nella prevenzione e repressione» sottolinea Buttarelli.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni