Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietà

Terrorismo, serve alleanza salda tra Paesi per combatterlo In evidenza

Pubblicato in Società
Scritto da Redazione il Sabato, 16 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Il terrorismo, beneficiario in larga misura della precarieta' della condizione internazionale, continua a rappresentare fonte di costante preoccupazione per l'intero pianeta. Contro di esso occorre porre in essere un impegno sempre rinnovato, per sconfiggere un fenomeno subdolo e vile che continua a mietere vite umane innocenti e punta a creare fratture tra Stati e popoli". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio MATTARELLA, al Quirinale, nel corso dell'incontro con il Corpo Diplomatico in occasione degli auguri per il Natale e il nuovo anno. "Consentitemi di citare, a questo proposito, i terribili attentati che hanno recentemente sconvolto Mogadiscio e il…

Immigrazione, necessaria riforma diritto asilo Ue In evidenza

Pubblicato in Società
Scritto da Redazione il Sabato, 16 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Un fenomeno migratorio quasi del tutto incontrollato sta rischiando di destabilizzare popoli, confini e Stati, con gravi sofferenze delle persone coinvolte e timori per la pacifica coesistenza e coesione delle genti. La sua persistenza strutturale, frutto di molteplici ragioni, tra le quali una crescita demografica eccezionalmente difforme fra continenti, combinata con una distribuzione ineguale della ricchezza a livello di singoli Paesi, continentale e mondiale, richiede una responsabilita' accresciuta della comunita' internazionale. Di fronte a tale realta' non esistono soluzioni semplicistiche". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio MATTARELLA, al Quirinale, nel corso dell'incontro con il Corpo Diplomatico in occasione…

Italia sostiene multilateralismo basato sul dialogo In evidenza

Pubblicato in Società
Scritto da Redazione il Sabato, 16 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Serpeggia un sentimento di inadeguatezza della comunita' internazionale che sembra talvolta quasi in tormentata e rassegnata attesa del palesarsi di un 'incidente' e che tuttavia appare spesso smarrita rispetto alle strade da intraprendere per garantire davvero la pace. Di fronte a queste realta' di fondo l'Italia ribadisce - per meditata convinzione - le posizioni che caratterizzano la sua postura in ambito internazionale e che trovano radice nella sua Costituzione, della quale ricorrera', nel 2018, il settantesimo anniversario dell'entrata in vigore". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio MATTARELLA, al Quirinale, nel corso dell'incontro con il Corpo Diplomatico in occasione…

Ue, non ci possono essere decisioni optional su migranti In evidenza

Pubblicato in Società
Scritto da Redazione il Sabato, 16 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Resta l'indisponibilita' inaccettabile di alcuni Paesi, per noi inaccettabile, a rispettare le decisioni dell'Unione prese nel 2016. Per noi e' un punto principio che riguarda l'insieme dell'Unione, non possono esserci decisioni optional da parte dell'Ue, altrimenti ognuno si sceglierebbe solo le decisioni piu' gradite". Lo ha detto il premier Paolo GENTILONI nel corso della conferenza stampa dopo il Consiglio Europeo, a Bruxelles. "Per quanto sia vero che la frazione nel movimento migratorio irregolare di rifugiati e' molto limitata, c'e' un punto di principio - ha aggiunto -: chi fugge da una guerra, da una persecuzione, da una dittatura, da una…

Immigrazione, Gentiloni: «Quote obbligatorie minimo sindacale per Ue» In evidenza

Pubblicato in Società
Scritto da Redazione il Venerdì, 15 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Noi pensiamo che le chiusure e i muri siano sbagliati e che la cosiddetta ricollocazione di quote obbligatorie sia il minimo sindacale da un certo punto di vistaper l'Ue. Questi Paesi hanno legittimamente un'opinione molto lontana, chiudono le loro frontiere. Significativo, pero', che questa differenza che ovviamente rimane e di cui discuteremo in parte anche questa sera, senza risolverla, non abbia impedito un'iniziativa politica che considero rilevante e di cui ringrazio questi Paesi di sostegno all'azione dell'Unione Europea". Cosi' il premier Paolo GENTILONI, parlando a Bruxelles, in merito alla posizione del gruppo di Visegrad sul tema migranti.
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni