Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietà

Sbarchi, solo il 35% dei migranti morti sono stati identificati

Pubblicato in Società
Scritto da Antonio Marvasi il Martedì, 12 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Solo il 35% dei 3.188 migranti trovati morti mentre cercavano di raggiungere l’Europa tra il 1990 e il 2013 sono stati identificati dalle autorità europee. È quanto emerge da uno studio condotto dalla Libera università di Amsterdam. Si tratta del primo tentativo in grado di mettere insieme i dati ufficiali provenienti soprattutto dai paesi di confine come Malta, Italia, Gibilterra e Spagna. I ricercatori dell’università olandese hanno anche scoperto che il numero di migranti rimasti vittima nel tentativo di approdare sulle coste del Vecchio Continente sono aumentati in modo costante dal 1990 al 2003, per poi registrare una lieve flessione…

Napoli: Carabinieri fermano ‘baby gang’: due colpi in 15 minuti

Pubblicato in Società
Scritto da Antonio Bifano il Martedì, 12 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Piccoli ma non meno efferati dei grandi. Anzi le telecamere del sistema di videosorveglianza riprendono tutta l’esuberanza e la goliardia tipiche dell’età. sono F.R., 18enne da qualche settimana, già noto alle forze di polizia, poi un 17enne e due quindicenni, incensurati, tutti napoletani, sottoposti a fermo di indiziato di delitto dai Carabinieri della Compagnia di Napoli Poggioreale perché ritenuti responsabili di due rapine a mano armata commesse in sequenza ai danni di due grossi discount di Sant’Anastasia l’8 maggio scorso. Sono le 12:30, orario di punta nei supermercati. Ai quattro balordi non sfiora neanche il pensiero che le casse sono…

Roma, confessa l'uomo che ha violentato la tassista

Pubblicato in Società
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Lunedì, 11 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Ha confessato il trentenne romano che venerdì mattina ha violentato una tassista romana in una strada periferica della Capitale. L'uomo ha raccontato, in modo dettagliato, tutto l'accaduto. Simone Borgese, questo il nome del reo confesso, era stato fermato dalle forze dell'ordine dopo che avevano diffuso il suo identikit realizzato grazie al racconto della vittima. Borgese è ora in stato di fermo nel carcere Regina Coeli con l'accusa di violenza sessuale. Ad incastrare Borgese, che di lavoro fa il cameriera ed è separato con una figlia di sette anni, anche il riconoscimento fotografico fatto dalla vittima dello stupro. In base a…

L'Italia spende per famiglia e natalità solo l'1,4% del pil In evidenza

Pubblicato in Società
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Domenica, 10 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
In Italia per il sostegno alla famiglia e alla natalità si spendono risorse pari a solo l’1,4% del Pil: contro il 2,2% del Pil che i paesi dell’Unione a 27 e dell’Area Euro spendono in media a favore dei nuclei con figli a carico. È quello che emerge da un’indagine del Centro studi ImpresaLavoro su elaborazione degli ultimi dati Eurostat (2012). Tra i grandi paesi europei, peggio di noi fanno solo Portogallo (1,2%) e Olanda (1,1%) mentre il trend della spesa è opposto nel Regno Unito (1,9%), in Germania (3,2%), in Francia (2,6%) e addirittura in Grecia (1,6%). Molto concretamente…

Mattarella «educare giovani a cultura antimafiosa» In evidenza

Pubblicato in Società
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Sabato, 09 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«È bello vedere come i ragazzi siano motivati a scuola, questo conforta. Bisogna insistere nell'educare i giovani a una cultura antimafiosa". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, commentando nei giorni scorsi l'indagine sulla percezione mafiosa che gli è stata presentata da una delegazione del Centro Pio La Torre di Palermo. "Dal sondaggio di quest'anno - ha detto il presidente del Centro, Vito Lo Monaco - emerge una grande sfiducia dei ragazzi nei confronti della classe dirigente, ma anche una forte fiducia nella scuola e negli insegnanti. Inoltre, nelle prime indagini realizzate dal centro La Torre, il ripudio…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30