Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietà

Immigrazione, Anci al Viminale: il Governo non lasci soli i Comuni

Pubblicato in Società
Scritto da Giulia Catone il Sabato, 14 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Sulla gestione del sistema di accoglienza dei migranti, abbiamo chiesto il coinvolgimento diretto dei Comuni, con una condivisione costante delle scelte. In questa situazione particolarmente difficile, con il continuo aumento del numero di sbarchi, i Comuni si trovano ad affrontare direttamente problematiche delicate". Così il delegato Anci all’Immigrazione, Matteo Biffoni, al termine della riunione di ieri al Tavolo di coordinamento nazionale presieduto dal sottosegretario all’Interno Domenico Manzione. "Se lavoriamo in sintonia a tutti i livelli, con il Governo e le Regioni, possiamo riuscire a far fronte alle emergenze, altrimenti diventa insostenibile. Fermo restando, lo ribadiamo, che l'Europa non può continuare…

14 indagati tra Lazio e Campania: riciclavano assegni rubati

Pubblicato in Società
Scritto da Antonio Marvasi il Venerdì, 13 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
I Carabinieri di Roma stanno eseguendo un’ordinanza di applicazione di misure cautelari nei confronti di 14 persone, per un giro di riciclaggio di assegni rubati. I capi d’accusa sono di associazione per delinquere finalizzata alla falsità materiale commessa da pubblico ufficiale in atto pubblico, sostituzione di persona, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, truffa, ricettazione e riciclaggio. La banda criminale individuata dai Carabinieri era specializzata nelle truffe agli istituti bancari e nel riciclaggio, delitti realizzati mediante l’apertura di conti correnti bancari utilizzando documenti di identità falsi, ove poi venivano versati assegni di provenienza illecita. Il denaro illecito veniva…

‘Ndrangheta: confiscati beni per 2,5 mln a fratelli Gaglianò

Pubblicato in Società
Scritto da Francesca Romana Falconio il Venerdì, 13 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Gli uomini della Direzione investigativa antimafia di Genova, ha eseguito la confisca di beni mobili e immobili per un totale di 2,5 milioni di euro, riconducibili ai fratelli Aldo ed Ercole Gaglianò. Il patrimonio confiscato – tra Tortona (Alessandria) e Cittanova (Reggio Calabria) sarebbe di provenienza illecita e di valore sproporzionato rispetto alla situazione patrimoniale accertata e quella reddituale loro, delle mogli e dei figli. I due fratelli, nativi di Cittanova, ma trasferitisi a Genova già dagli anni Ottanta, sono affiliati alla cosca “Facchineri”, operante a Cittanova e nel Nord Italia. Il padre Giuseppe è stato ucciso, a Genova, nel…

Al via il programma Smart&Start , 250 milioni per start-up innovative

Pubblicato in Società
Scritto da Francesco Maria Procopio il Venerdì, 13 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Da lunedì 16 febbraio entrano nel vivo le nuove norme per il sostegno alle start-up innovative, per le quali il ministero dello Sviluppo economico, attraverso il programma Smart&Start gestito da Invitalia, ha messo a disposizione 250 milioni di euro. Molteplici le novità, informa una nota del MISE. Innanzitutto l’erogazione delle risorse che, per la prima volta, avverrà su tutto il territorio nazionale. In secondo luogo per il valore del sostegno, che copre attraverso un finanziamento a tasso zero, fino all’80% i progetti dal valore compreso tra 100.000 e 1.500.000 di euro, presentabili sia da soggetti che ancora non hanno avviato…

Catania: muore neonata per assenza di posti in ospedale In evidenza

Pubblicato in Società
Scritto da Elisa Angelini il Venerdì, 13 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Ieri a catania, una neonata, in gravi crisi respiratoria dopo il parto, è morta perchè nell'ospedale del capoluogo non c'erano posti disponibili. La piccola è nata in una clinica privata di Catania. I medici fin da subito si sono accorti della gravità del quadro clinico ed hanno contatto immediatamente l'unità di trattamento intensivo neonatale di Catania per il ricovero urgente. Ma i posti non erano "disponibili". Allora è stato subito contatto il 118 che ha cercato di trovare una disponibilità nell'ospedale Paternò-Arezzo di Ragusa. Ma la piccola è morta durante il trasferimento sull'ambulanza. Lucia Borsellino, assessore regionale alla Sanità della…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30