Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietà

Mattarella «educare giovani a cultura antimafiosa» In evidenza

Pubblicato in Società
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Sabato, 09 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«È bello vedere come i ragazzi siano motivati a scuola, questo conforta. Bisogna insistere nell'educare i giovani a una cultura antimafiosa". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, commentando nei giorni scorsi l'indagine sulla percezione mafiosa che gli è stata presentata da una delegazione del Centro Pio La Torre di Palermo. "Dal sondaggio di quest'anno - ha detto il presidente del Centro, Vito Lo Monaco - emerge una grande sfiducia dei ragazzi nei confronti della classe dirigente, ma anche una forte fiducia nella scuola e negli insegnanti. Inoltre, nelle prime indagini realizzate dal centro La Torre, il ripudio…

Nuovo: ragazzo ucciso con colpi di fucile alla fermata del pullman

Pubblicato in Società
Scritto da Antonio Marvasi il Venerdì, 08 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Omicidio a Orune, nel Nuorese: un ragazzo di 19 anni, Gianluca Monni, è stato ucciso questa mattina mentre attendeva il pullman che lo avrebbe portato a scuola a Nuoro. I colpi che lo hanno raggiunto sarebbero più di uno. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri. 

Vendevano a pedofilo figlia di 11 anni: condannati a 4 anni

Pubblicato in Società
Scritto da Antonio Marvasi il Giovedì, 07 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Affidavano la loro bambina di appena 11 anni ad un uomo di 60 anni che in cambio di somme di denaro e regali di ogni genere, in alcuni casi anche della semplice spesa al supermarket, abusava della minore con il consenso dei genitori. Per questo il gup di Roma Ezio Damizia ha condannato, con rito abbreviato, a 4 anni e 8 mesi di reclusione una coppia di cittadini romeni e a 3 anni e due mesi di reclusione l'italiano. I tre per questa vicenda furono arrestati nell'ottobre dello scorso anno su richiesta del procuratore aggiunto Maria Monteleone e del sostituto…

Alla moglie preferisce il carcere!

Pubblicato in Società
Scritto da Elisa Angelini il Giovedì, 07 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Meglio il carcere che la compagna. È la decisione di un tunisino, costretto ai domiciliari a Torre del lago, che pur di stare lontano dai continui litigi con la moglie è disposto a ritornare in carcere. L'uomo era stato incarcerato per furto nel 2014. E la Corte di Appello di Firenze lo ha pure accontentato, così è stato portato nel carcere di San Giorgio a Lucca.

Parroco arrestato per pedofilia, sonniferi e porno per le vittime

Pubblicato in Società
Scritto da Antonio Marvasi il Giovedì, 07 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
E' accusato di aver abusato di numerosi ragazzini gia' da quando era sacerdote a Mandas (Cagliari), parrocchia che ha lasciato nel 2012 per passare a quella di Villamar, don Pascal Manca, arrestato ieri per pedofilia. Stando a quanto ricostruito dalle indagini, il prete si circondava di giovani, soprattutto maschi, mentre le femmine quasi non frequentavano la parrocchia perche', a detta di molti, erano trattate male dal sacerdote. I minorenni hanno riferito di essere stati sedati e di aver ricevuto foto e video pornografici. Il prete li invitava a fare gite, a mangiare la pizza o guardare la tv a casa…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30