Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietà

Fiumicino, algerini forzano il portellone dell'aereo e fuggono

Pubblicato in Società
Scritto da Francesca Romana Falconio il Giovedì, 14 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Tre cittadini algerini, per i quali era scattato un provvedimento di restringimento, sono riusciti a fuggire mentre erano a bordo di un aereo da Fiumicino diretto a Istanbul. Sono riusciti a forzare il portellone di emergenza quando il velivolo era già in movimento. Il comandante ha subito bloccato l'aereo e sul posto sono intervenute alcune pattuglie della polizia di frontiera. Inutile il tentativo di prendere i tre algerini di cui al momento si sono perse le tracce.

Caso ebola, medici: infermiere contagiato è lucido

Pubblicato in Società
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Mercoledì, 13 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Non sono critiche le condizioni dell'infermiere contagiato dal virus dell'Ebola. lo hanno affermato i medici dell'ospedale Spallanzani di Roma in conferenza stampa. «Al momento della presa in carico - hanno spiegato - il paziente era febbrile, lucido e collaborante". La possibilità che l'infermiere abbia contagiato qualcuno in Italia è 'trascurabile'», ha precisato il direttore scientifico dell'istituto Giuseppe Ippolito. Per curare l'infermiere si sta valutando anche l'utilizzo di plasma di un donatore guarito.

Wojtyla: quelle parole dette a Indro Montanelli...

Pubblicato in Società
Scritto da Antonio Marvasi il Mercoledì, 13 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
(AGI) - CdV, 13 mag. - Trentaquattro anni fa, il 13 maggio 1981, il killer turco Mehmet Ali Agca, attento' contro la vita di San Giovanni Paolo II in Piazza San Pietro e per ricordarlo il sito specializzato "Il Sismografo" riporta oggi alcune confidenze di Karol Wojtyla al famoso giornalista Indro Montanelli che fu ospita a cena dal Papa polacco e pote' quindi chiedergli anche dell'attentato e che cosi' racconto' anni dopo la loro conversazione. "'Santo Padre', dissi, 'lei ando' a trovare in prigione il suo attentatore, nel 1983'. 'Carita' cristiana...'. 'Certo, carita' cristiana. Ma che cosa riusci' a capire…
Vota questo articolo
(0 Voti)
E’ di un morto e due feriti gravi il bilancio dell’esplosione di una fabbrica di fuochi di artificio in località Ponte Riccio a Qualiano, in provincia di Napoli. Sul posto ci sono gli agenti del commissariato di Polizia di Stato di Giugliano (Na), gli artificieri e i vigili del fuoco. secondo fonti investigative il numero dei feriti potrebbe ancora salire. Al momento non sono ancora cgiare le cause dell’esplosione

Cosenza, 17enne arrestato per l'omicidio della madre

Pubblicato in Società
Scritto da Antonio Marvasi il Mercoledì, 13 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un 17enne è stato arrestato a Cosenza con l'accusa di aver ucciso la madre di 53 anni, insegnante di musica, lo scorso primo aprile. La morte della donna, trovata senza vita sulle scale della propria abitazione, era stata attribuita a un incidente, con il ragazzo che aveva dichiarato di aver spinto la madre in seguito ad un litigio. Le indagini hanno poi permesso di accertare che la donna è stata invece strangolata. Il ragazzo nei giorni scorsi è stato ascoltato dalla Procura dei minori di Cosenza e continuava ad affermare di aver spinto la 53enne ma i magistrati non hanno…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30