Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSanitàInfluenza, pediatri "Bambini fino a 6 anni categoria a rischio"

Influenza, pediatri "Bambini fino a 6 anni categoria a rischio" In evidenza

Pubblicato in Sanità
11 Maggio 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"È necessario modificare la strategia adottata dall'Italia contro l'influenza stagionale. Come prima cosa, i bambini sani nella fascia di età dai sei mesi a sei anni, devono essere considerati come una categoria a rischio che ha bisogno della vaccinazione". È questa la proposta avanzata dalla Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) alle Istituzioni sanitarie e politiche del nostro Paese. Secondo i dati ufficiali definitivi il picco epidemico dell'ultima influenza stagionale e' stato il più elevato degli ultimi 15 anni. In totale ha causato 160 morti, di cui 2 donne in gravidanza, e 744 casi gravi. "L'influenza continua a essere considerata come una malattia banale ma in realtà può essere molto pericolosa e causare complicanze anche gravi - afferma Paolo Biasci, Presidente Nazionale FIMP -. Inoltre un bimbo con meno di 5 anni corre 10 volte di più il rischio di ammalarsi rispetto ad un anziano. Se non viene immunizzato può trasformarsi in un "untore" e diffondere il virus tra l'intera popolazione. Quindi bisogna cambiare il piano vaccinale italiano ed estenderlo ai giovanissimi se vogliamo ridurre i contagi e anche il numero dei decessi. È una strategia vincente che è già stata sperimentata con successo in altri Paesi".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30