Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSanitàFinanziati con 287 mln 15 interventi su edilizia e ricerca

Finanziati con 287 mln 15 interventi su edilizia e ricerca In evidenza

Pubblicato in Sanità
22 Settembre 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nell'ambito della legge di bilancio 2017 che ha istituito un Fondo per assicurare il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese, il ministero della Salute, su richiesta del ministero dell'Economia e delle Finanze, ha trasmesso una proposta comprensiva di quindici interventi: cinque interventi per il settore dell'edilizia sanitaria, concernenti ampliamento, riqualificazione, adeguamento e messa a norma di quattro ospedali collocati nella Regione Lazio e dell'IRCCS "Bonino Pulejo" di Messina; dieci progetti di ricerca in differenti ambiti sanitari. Il Mef ha positivamente valutato tutte le proposte presentate e ha bollinato il Dpcm che ripartisce la quota del Fondo previsto dalla predetta legge di bilancio, assegnando al ministero della Salute un finanziamento cosi' suddiviso: per edilizia sanitaria 264.166.816 euro, per la ricerca sanitaria 23.130.200 euro. Quanto alla quota per l'edilizia questa e' destinata al finanziamento d'interventi di ampliamento, riqualificazione, adeguamento e messa a norma di cinque ospedali, finalizzati a perseguire l'efficienza, l'efficacia e l'economicita' gestionale delle prestazioni sanitarie offerte e della sicurezza e agibilita' dei luoghi di esercizio dell'attivita' sanitaria. In particolare, gli interventi finanziati interessano i seguenti ospedali: Ospedale G.B. Grassi di Ostia: interventi di ammodernamento tecnologico, manutenzione straordinaria edile impiantistica, adeguamento sismico e messa a norma antincendio, nonche' interventi per il risparmio energetico. L'importo destinato e' 55 milioni; Ospedale dei Castelli di Roma: interventi per il completamento delle urbanizzazioni nonche' dell'attrezzaggio tecnologico, per un importo complessivo di 24,5 milioni; Ospedale San Camillo De Lellis di Rieti, interventi di adeguamento sismico (zona sismica 2), messa a norma antincendio, nonche' efficientamento energetico per un totale complessivo di 76,5 milioni.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni