Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSanitàBambino Gesù, una App agevola la comunicazione dei pazienti sordi

Bambino Gesù, una App agevola la comunicazione dei pazienti sordi In evidenza

Pubblicato in Sanità
15 Maggio 2016 di Carmine Alboretti Commenta per primo!
Vota questo articolo
(1 Vota)

È stata presentata nei giorni scorsi una App che permette la comunicazione istantanea con l’ospedale a chiunque sia affetto da sordità. E-Lisir, acronimo di Evoluzione lingua italiana segni con interprete in rete, ha avuto il suo battesimo nel corso di una conferenza che si è svolta presso presso l’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. Tramite un’app sull’apposito tablet si effettua una videochiamata (con tecnologia cavo-wired o wireless internet) ad un video-centro, nel quale operano interpreti Lis che facilitano la comunicazione tra sordo e operatore di sportello. In questo modo, le richieste della persona sorda vengono tradotte in tempo reale dalla lingua dei segni italiana a quella verbale e viceversa, traducendo in Lis le indicazioni dell’operatore. Cinque i punti di accesso posizionati all’interno dell’ospedale. Nella sede del Gianicolo ne saranno previsti due: uno presso gli sportelli amministrativi e l’altro nel Pronto soccorso-Dea, così da garantire ancora più tempestività in caso di pazienti affetti da sordità. Gli altri tre verranno posizionati presso gli sportelli amministrativi nelle sedi di San Paolo fuori le mura, Palidoro e Santa Marinella. Elisir verrà anche utilizzato per tradurre nella Lingua dei segni italiana lo spot video della campagna di comunicazione sociale “Vite coraggiose” a sostegno della lotta alle malattie rare, promossa dalla Fondazione Bambino Gesù onlus. Il video sarà quindi diffuso attraverso i social della Fondazione stessa. Dal 2015 il servizio E-lisir è operativo a Roma presso l’Università e il Policlinico di Roma Tor Vergata, in alcuni punti di informazione turistica e presso l’info-dell’Opera Romana Pellegrinaggi. È stato inoltre erogato come progetto pilota nel I Municipio della capitale. 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30