Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSanitàLa Ue spinge per un’alimentazione sana

La Ue spinge per un’alimentazione sana In evidenza

Pubblicato in Sanità
11 Marzo 2016 di Marzio Di Mezza Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)

Una dieta sana e bilanciata è il fondamento di una buona salute, ma il consumo di frutta, verdura e latte è in calo in tutta l’Ue. Questo è il motivo per cui è di fondamentale importanza rafforzare il programma di frutta, verdura e latte nelle scuole, incrementandone il bilancio e incentrandolo maggiormente sull’educazione alimentare”. In settimana è stato approvato dal Parlamento europeo un progetto che accorpa i diversi programmi europei scolastici su latte e sui prodotti ortofrutticoli, e ne aumenta gli stanziamenti di 20 milioni di euro, portando il totale a 250 milioni di euro, per finanziare la distribuzione di prodotti lattiero-caseari e attuare nuove misure educative.

“Gli Stati membri, che partecipano volontariamente a questo programma di aiuto – si legge in una nota della Ue - dovranno fare di più per promuovere abitudini alimentari sane, l’agricoltura biologica, le filiere alimentari locali e la lotta contro gli sprechi alimentari. Sono previste misure educative di accompagnamento per riavvicinare i bambini all'agricoltura, come una visita a una fattoria, e la distribuzione di una più ampia gamma di prodotti agricoli”. È stato anche modificato l’elenco dei prodotti che possono beneficiare dei finanziamenti, al fine di garantire: “la priorità ai prodotti freschi e locali – specifica la nota -, a discapito di quelli trasformati come zuppe, composti, succhi di frutta, yogurt e formaggio. Quest’ultimo potrà essere distribuito solamente in aggiunta a frutta fresca, verdura e latte, oppure a latte senza lattosio”. “La distribuzione di prodotti contenenti basse quantità di sale, zucchero e grasso – si legge infine - riceverà finanziamenti comunitari solo in casi eccezionali e sarà soggetta a severi controlli e all'approvazione delle autorità sanitarie nazionali”.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni