Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSanità

Malattie rare, Lorenzin: Una delle sfide più importanti da affrontare

Pubblicato in Sanità
Scritto da Francesca Romana Falconio il Venerdì, 27 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
In occasione della Giornata delle malattie rare che si celebra domani 28 febbraio, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha dichiarato: «In Italia le persone affette da malattia rara sono circa due milioni e più del 70% sono bambini. Questi dati testimoniano quanto le malattie rare non siano un fenomeno marginale del sistema sanitario di un Paese, ma anzi ne siano una delle sfide più importanti per affrontare la quale è fondamentale la collaborazione a tutti i livelli. Non a caso, queste malattie sono state oggetto di decisioni, regolamenti e raccomandazioni comunitarie volte ad incentivare sia le iniziative regionali e…
Vota questo articolo
(0 Voti)
«La Regione Lazio è disponibile, come sempre, ad incontrare tutte le rappresentanze sindacali dei medici, ad iniziare da quelle più rappresentative, pur di evitare disagi ai pazienti, sapendo che l’attuale esecutivo non intende derogare dall'impegno di governo che si è assunto con i cittadini». Lo si legge in una nota diffusa dalla Regione Lazio. «Certamente non può essere base di confronto la richiesta di fare marcia indietro rispetto ai capisaldi del cambiamento di questa Regione che sono gli stessi contenuti nel nuovo Patto per la salute, quali: sviluppo della medicina territoriale, riorganizzazione della rete ospedaliera e funzionamento degli ospedali, degenza…
Vota questo articolo
(0 Voti)
In tutti i paesi Ue venduto senza ricetta, tranne da Italia, Grecia, Croazia, Ungheria, Polonia e Liechtenstein «Il ministero della Salute rinvia al Consiglio Superiore di Sanità (CSS) la decisione di mettere in commercio EllaOne senza obbligo di ricetta così come deciso dall'EMA- Agenzia del Farmaco europea.» Lo dice la deputata Dem Laura Garavini la quale spiega: «oggi, rispondendo ad una mia interrogazione nella quale chiedevo di riconsiderare la regolamentazione italiana sulla fruizione dei contraccettivi di emergenza, il governo ha detto che ogni eventuale decisione sarà presa dopo il pronunciamento del Consiglio Superiore di Sanità al quale il ministero ha…

Sanità Lazio, Zingaretti: niente stop al programma superamento opg

Pubblicato in Sanità
Scritto da Tiziana Filippini il Mercoledì, 25 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«Non vi è stato alcuno stop al programma che vede il Lazio impegnato a superare la vergogna degli ospedali psichiatrici giudiziari applicando una norma di civiltà votata dal Parlamento. Questa posizione verrà confermata domani alla riunione con tutte le Regioni convocata dal sottosegretario alla salute Vito De Filippo con la presenza del sottosegretario alla giustizia Enrico Costa. Una grande regione come il Lazio di oltre 5 milioni e 800 mila abitanti non può esimersi dal prendersi in carico 90 suoi cittadini malati e ospitati in quelle strutture che il presidente emerito Giorgio Napolitano definì una vergogna per un paese civile»…

Sanità Lazio, Bonafoni: No a nuove esternalizzazioni all’Umberto I

Pubblicato in Sanità
Scritto da Antonio Marvasi il Martedì, 24 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«Le esternalizzazioni all’interno del sistema sanitario regionale vanno progressivamente superate e non incrementate. Per questo desta preoccupazione la notizia di una delibera dell’Azienda Policlinico Umberto I in data 19 febbraio 2015 che prevede il ricorso a 200 infermieri interinali, quindi 200 esternalizzati che verranno chiamati a svolgere funzioni di assistenza diretta ai pazienti.» Dichiara così in una nota Marta Bonafoni, Consigliera Sel alla Regione Lazio. «Non è la prima volta che lo sostengo: l’esternalizzazione colpisce la qualità dell’offerta sanitaria pubblica, nonché la garanzia della continuità lavorativa. Dunque indebolisce il diritto alla salute e il diritto al lavoro. Inoltre questa delibera…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30