Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSanità

MELANOMA, TERAPIA IMMUNO-ONCOLOGICA UTILIZZATA DAL 70% ONCOLOGI In evidenza

Pubblicato in Sanità
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Venerdì, 20 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si e' aperta una nuova era nel trattamento dei tumori che sta modificando le aspettative di sopravvivenza grazie all'immunotarget-terapia, la cura che utilizza il sistema immunitario per combattere le cellule tumorali. Il melanoma ha rappresentato il modello per la sua applicazione, ma ora questo approccio rivoluzionario si sta estendendo con successo a molti tipi di tumore, come quelli del polmone e del rene. E i pazienti conoscono l'importanza della nuova arma. Infatti oltre il 90% dei pazienti con melanoma in trattamento da' una definizione appropriata di farmaco immuno-oncologico. L'80% ritiene che queste terapie siano efficaci e più tollerate rispetto agli…

Caso neonata morta: Lorenzin «Catania inadempiente»

Pubblicato in Sanità
Scritto da Tiziana Filippini il Giovedì, 19 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«Catania non ha attuato la norma, non c'e' il trasporto neonatale di emergenza come dovrebbe esserci e come c'e' ad esempio a Bologna, a Firenze, oppure in altre province d'Italia o della stessa regione - ha detto il Ministro -. Se ci fosse stato un trasporto neonatale di emergenza, come da norma di Legge, pur non sapendo ad oggi le cause della morte della bambina che saranno accertate dall'autopsia, almeno avremmo potuto sperare di salvarla: e' quello che i cittadini si attendono dal Sistema sanitario nazionale. Un fatto di disfunzione organizzativa che, proprio perchè di questo tipo, potrebbe ripetersi» ha…
Vota questo articolo
(0 Voti)
La causa della rapida progressione della Sla è un enzima, chiamato PPIA, responsabile dell'anomalia di una proteina coinvolta nella malattia. Ciò è emerso dallo studio svolto dall'Istituto Mario Negri di Milano, pubblicato sulla rivista scientifica Brain. Gli scienziati hanno scoperto che la proteina TDP-43 ha delle anomalia nella maggior parte dei malati di Sla. Ciò è causato dalla carenza dell'enzima PPIA, che esercita un effetto protettivo all'interno dei motoneuroni. Valentina Bonetto, coordinatrice dello studio, ha spiegato: «A conferma del ruolo importante di questo enzima abbiamo visto che la sua mancanza, in un modello di Sla nel topo, accelera la progressione…

Scoperto il gene che "spegne" il cancro In evidenza

Pubblicato in Sanità
Scritto da Elisa Angelini il Lunedì, 16 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
I ricercatori hanno scoperto un gene, il Ptx3, capace di “spegnere” il tumore: tiene sotto controllo l’infiammazione alla base della malattia. La scoperta è stata fatta dall’Istituto Humanitas di Rozzano (MI), che ha pubblicato i risultati sulla rivista scientifica “Cell”. Il Ptx3 è diverso dai geni oncosoppressori perché «tiene sotto controllo l’infiammazione che favorisce l’insorgenza e lo sviluppo del tumore». Alberto Mantovani, coordinatore dello studio, ha spiegato: «Per capire l’importanza di questo studio bisogna ricordare quali sono le caratteristiche che connotano come tumorale una cellula: se la paragoniamo a un'automobile, è come se avesse l'acceleratore sempre schiacciato, e i freni…

Si fingeva paraplegico per percepire 5000 euro di pensioni In evidenza

Pubblicato in Sanità
Scritto da Tiziana Filippini il Lunedì, 16 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un medico anestesista iraniano di 56 anni si è finto paraplegico su una sedia a rotelle, dopo aver simulato una caduta in ospedale, per percepire un maxi risarcimento di 1,2 milioni di euro e pensioni vitalizie Inps-Inail per circa 5.000 euro al mese. A smascherarlo sono stati i carabinieri del Nas che hanno messo le manette al medico anestesista in esecuzione di ordinanza cautelare emessa dal PM Antonio Rinaudo. I controlli dei carabinieri hanno dimostrato che gli esami clinici non mostravano affatto i sintomi dichiarati dall'uomo, non vi erano lesioni visibili alla colonna vertebrale, il tono muscolare non era in…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30