Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSanità

Ministro Lorenzin: «Lea siano operativi entro giugno»

Pubblicato in Sanità
Scritto da Riccardo Nardini il Venerdì, 20 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«Voglio che i Lea siano operativi entro giugno come limite massimo». Cosi' il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a margine della presentazione del rapporto sulla donazione degli organi nel 2014. «Abbiamo dovuto dare ovviamente il tempo alle Regioni di presentare gli emendamenti - ha aggiunto - perchè su un lavoro così grosso e una mole grandissima di prestazioni, ci possono essere degli errori. Abbiamo calcolato un costo per i nuovi Lea di 418 milioni, una cifra sostenibilissima a budget esistente da tutte le Regioni» ha concluso il ministro.

AIFA: «Contrari ad allargamento punti vendita medici»

Pubblicato in Sanità
Scritto da Antonio Bifano il Venerdì, 20 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
I dati OsMed dimostrano che, nella situazione attuale, in Italia si dispensano già 1,8 miliardi di confezioni di medicinali all'anno, si spendono quasi 20 miliardi di euro con preoccupanti differenze regionali e enormi margini di miglioramento per quanto attiene l'appropriatezza prescrittiva e l'aderenza alle terapie come raccomandato più volte dall'Agenzia del Farmaco. Questo dimostra che il nostro Paese non ha certamente bisogno - conclude l'Agenzia - di aumentare o favorire, in alcun modo, un consumo dei medicinali meno appropriato che diventerebbe ancora più disorganizzato e sicuramente più pericoloso. L'AIFA ribadisce l'importanza di una dispensazione corretta e informata (magari in molti…

MELANOMA, TERAPIA IMMUNO-ONCOLOGICA UTILIZZATA DAL 70% ONCOLOGI In evidenza

Pubblicato in Sanità
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Venerdì, 20 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si e' aperta una nuova era nel trattamento dei tumori che sta modificando le aspettative di sopravvivenza grazie all'immunotarget-terapia, la cura che utilizza il sistema immunitario per combattere le cellule tumorali. Il melanoma ha rappresentato il modello per la sua applicazione, ma ora questo approccio rivoluzionario si sta estendendo con successo a molti tipi di tumore, come quelli del polmone e del rene. E i pazienti conoscono l'importanza della nuova arma. Infatti oltre il 90% dei pazienti con melanoma in trattamento da' una definizione appropriata di farmaco immuno-oncologico. L'80% ritiene che queste terapie siano efficaci e più tollerate rispetto agli…

Caso neonata morta: Lorenzin «Catania inadempiente»

Pubblicato in Sanità
Scritto da Tiziana Filippini il Giovedì, 19 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«Catania non ha attuato la norma, non c'e' il trasporto neonatale di emergenza come dovrebbe esserci e come c'e' ad esempio a Bologna, a Firenze, oppure in altre province d'Italia o della stessa regione - ha detto il Ministro -. Se ci fosse stato un trasporto neonatale di emergenza, come da norma di Legge, pur non sapendo ad oggi le cause della morte della bambina che saranno accertate dall'autopsia, almeno avremmo potuto sperare di salvarla: e' quello che i cittadini si attendono dal Sistema sanitario nazionale. Un fatto di disfunzione organizzativa che, proprio perchè di questo tipo, potrebbe ripetersi» ha…
Vota questo articolo
(0 Voti)
La causa della rapida progressione della Sla è un enzima, chiamato PPIA, responsabile dell'anomalia di una proteina coinvolta nella malattia. Ciò è emerso dallo studio svolto dall'Istituto Mario Negri di Milano, pubblicato sulla rivista scientifica Brain. Gli scienziati hanno scoperto che la proteina TDP-43 ha delle anomalia nella maggior parte dei malati di Sla. Ciò è causato dalla carenza dell'enzima PPIA, che esercita un effetto protettivo all'interno dei motoneuroni. Valentina Bonetto, coordinatrice dello studio, ha spiegato: «A conferma del ruolo importante di questo enzima abbiamo visto che la sua mancanza, in un modello di Sla nel topo, accelera la progressione…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni