Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePoliticaVisualizza articoli per tag: Sala
"Ai candidati alla segretaria del Pd pongo una questione centrale: riconoscere e supportare le realtà locali, dove si genera ricchezza e si gestiscono i bisogni. Non possiamo continuare a sentire parlare di politiche centralistiche che si rinchiudono solo su quello che succede a Roma. Noi staremo con qualunque governo o leader politico che accetti un rapporto in cui non saremo subalterni”. Lo ha affermato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, all’incontro su “Città Metropolitana e sud-ovest milanese: le nostre sfide”, a Cesano Boscone. “La Città Metropolitana, così com’è - ha aggiunto -, non funziona e lo dico con atteggiamento proattivo, non di contestazione. Senza un passo in avanti non andremo da nessuna parte. Riconosco i suoi limiti fortissimi ma sono convinto che da essa bisogna partire. La settimana prossima, con il consigliere metropolitano D’Alfonso, saremo a Roma per alzare a voce rispetto alle nostre esigenze”, ha spiegato Sala, che è anche sindaco metropolitano. “La città metropolitana non è un ente intermedio, fra comune, regione e stato. Fatta di progetti, idee e condivisioni, a cominciare dai trasporti", ha detto il consigliere metropolitano Franco D’Alfonso. “Entro un paio di anni vogliamo realizzare il biglietto e la tariffa integrata” come è centrale “la creazione di nuove potenzialità di lavoro in quest’area”. Secondo D’Alfonso è una “leggenda che la Città Metropolitana non abbia soldi. La cassa della ex provincia è di 292 milioni di euro. Ma da noi c’è l’applicazione del federalismo rovesciato. Con l'1 gennaio c’è stato un trasferimento di risorse, dalla provincia allo stato, pari 155 milioni di euro. Dal 2004, da quando il ministro Tremonti si è inventato il patto di stabilità interno, è in atto un lucido disegno di distruzione delle autonomie locali”, ha sottolineato.
Pubblicato in Politica
Sabato, 25 Febbraio 2017 06:00

Sala: «Sarò alla marcia Milano migranti»

"Alla manifestazione per l'accoglienza dei migranti io ci saro' senz'altro". Lo assicura il sindaco di Milano Giuseppe Sala, riferendosi alla marcia organizzata, per il 20 maggio prossimo, dall'assessore comunale alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino, sul modello di quella di Barcellona dello scorso weekend. "Mi piace", sottolinea. "Non ho ancora parlato con Majorino, pero', vedrei bene, al di la' di una manifestazione milanese, anche la presenza di altri sindaci che vogliono portare la testimonianza della loro citta'", sostiene, parlando con i cronisti a margine della giornata di apertura del Forum delle Politiche sociali, al teatro Elfo Puccini, a Milano. A chi gli chiede se invitera' anche il sindaco di Roma Virginia Raggi, Sala risponde che "l'invito e' aperto a tutti. Non so quanto ci sara' disponibilita'. Pero', i sindaci, tra di loro, devono cercare di evitare polemiche e non credo ci sia mai stata una mia parola negativa nei confronti della Raggi, ne' di un altro sindaco", conclude.
Pubblicato in Società

Gentile utente per accedere a questo contenuto riservato devi essere abbonato. Clicca qui per abbonarti o effettua il login dalla home page se sei abbonato 

Pubblicato in NEWS

Edizione Cartacea

laDiscussione - Edizione Cartacea

Per avere accesso alla versione in PDF dell'edizione cartecea de laDiscussione, è necessario possedere un abbonamento in corso di validità




X

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni