Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePoliticaFitto pone le sue condizioni in Puglia, rischio rottura definitva con Berlusconi

Fitto pone le sue condizioni in Puglia, rischio rottura definitva con Berlusconi

Pubblicato in Politica
03 Aprile 2015 di Antonio Bifano Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)

Resta alta le tensione in Forza Italia in vista delle regionali in Puglia. E aumenta il rischio che si consumi il definitivo strappo di Raffaele Fitto col partito. Il candidato governatore del centrodestra Francesco Schittulli ha infatti posto come condizione la presenza nelle liste di Forza Italia degli uomini legati all’europarlamentare salentino (che invece Berlusconi vorrebbe escludere, tanto da aver a commissariato il partito tramite il fedelissimo Luigi Vitali). In cambio di questo riconoscimento politico, che garantisce più chance di elezione ai suoi, Fitto organizzerà una sua lista civica a sostegno di Schittulli - come già fatto nel 2005 e nel 2010 - su cui far convergere parte del suo seguito elettorale. Una scelta in parte obbligata, quella di Schittulli, visto che Fitto aveva minacciato di correre in proprio, contro il candidato del centrodestra. “È inimmaginabile che Forza Italia possa escludere consiglieri comunali uscenti o amministratori che vogliono dare il loro contributo - attacca l’eurodeputato -. Se questo elemento viene garantito, siamo disponibili ad accettare l’impegno di mettere in campo un’altra lista per aggiungere ulteriore consenso da aggiungere alla coalizione del centrodestra”. Adesso bisogna vedere se su questa ricucitura a livello locale arriverà anche il placet di Arcore. Il rischio è infatti che Schittulli - sostenuto da Fitto, Fratelli d’Italia e Ncd - si candidi ugualmente. Lasciando Forza Italia alle prese con la ricerca di un nuovo candidato.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni