Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePoliticaPer il nuovo governo buio sulla siepe dei pregiudizi

Per il nuovo governo buio sulla siepe dei pregiudizi In evidenza

Pubblicato in Politica
16 Aprile 2018 di Antonio Falconio Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si può dire – lo ha detto lo stesso Mattarella – che il secondo il giro di consultazioni al Quirinale sia stato deludente quanto il primo. L’obiettivo di un nuovo Governo sembra ancora farsi strada a fatica nel groviglio di veti, tatticismi, esclusioni, risentimenti che non sembrano dissiparsi. Fare previsioni è perciò difficile, nonostante che gli importanti appuntamenti europei e la grave tensione internazionale consiglierebbero di accantonare veti e arroccamenti per tentare di dare un governo credibile al Paese. Purtroppo, nell’itinerario di questa vicenda tanto preoccupante quanto grottesca, si avverte quanto pesi, nei vincitori del M5S, una concezione rarefatta o l’assenza di una responsabilità istituzionale: una responsabilità che spetta specialmente a chi è stato premiato dall’elettorato. La democrazia cristiana benché costantemente forza maggioritaria, assoluta o relativa, non esitò a ricercare alleanze ed assegnare ai partners grandi responsabilità compresa la guida del governo e mai pronunciò veti verso personalità di altre forze politiche. È una lezione che i vincitori di oggi, ma forse perdenti domani, dovrebbero apprendere; finora non lo hanno dimostrato e questo spiega anche la reazione umanissima di Berlusconi dal quale si pretende dai pentastellati l’oscuramento o la morte civile. Una riflessione, a questo punto, si pone anche per il Partito Democratico che non può, levando muri intorno a se, assumersi la responsabilità di una deriva populista che lasci nell'emarginazione l’unica forza legata alla grande famiglia europea del PDE protagonista, con il PSE, della costruzione dell’Europa.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30