Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePoliticaFanfare in Francia, grigiore da noi

Fanfare in Francia, grigiore da noi In evidenza

Pubblicato in Politica
15 Maggio 2017 di Teresa Gargiulo Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
Mentre, in Francia, Macron si insedia fra solenni cerimonie e si rivolge alla nazione con un discorso tutto centrato su un appello e un impegno, quello della restaurazione di un nuovo e incisivo ruolo della Francia nel quadro dell’UE, da noi la politica sembra prigioniera di acque limacciose, di una palude delle idee forti e dei sentimenti alti. Prova ne è lo spazio che sta trovando il dibattito sull'eclissi di Banca Etruria, rinfocolato oggi da una enigmatica dichiarazione dell’ex amministratore delegato di Unicredit che, sui supposti contatti fra lui e la Boschi, si è limitato a garantire che parlerà, ma lo farà solo alla Camera se convocato sulla vicenda. Accanto a questa controversia sulle presente responsabilità della sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, tiene banco anche il duello rusticano fra PD e 5 Stelle sull'emergenza pattume nella capitale. Ne ancora è chiaro dove e come si giungerà a chiudere la questione, ormai stantia, della nuova legge elettorale, che è comunque fondamentale per consentire ai cittadini di dire finalmente la loro.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni