Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePolitica

Attendendo il voto per il Quirinale In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Giampiero Catone il Lunedì, 19 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un anno fa, era il 18 gennaio 2014, fra lo stupore di molti, Renzi, neo eletto segretario del Pd, e Silvio Berlusconi, leader del centro-destra, si incontravano al Largo del Nazareno, a Roma, nella sede dei Democratici e definirono una intesa sulle riforme delle quali il Paese da tempo, ha disperato bisogno. Quel patto, sulla base del quale è stato avviato un primo pacchetto di riforme, da quella dell'art. 81 della Costituzione a quella elettorale, ha tenuto nonostante vari tentativi di contraddirlo e di svuotarlo: tentativi via via modificati e che potrebbero riaffiorare di qui a poco nell'occasione della seduta…

Governo Ombra, gruppo di lavoro per un programma alternativo a Renzi In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Riccardo Nardini il Lunedì, 19 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, Gianfranco Rotondi, torna sul tema delle riforme istituzionali. "Il governo ombra non è un sindacato giallo ma un gruppo di lavoro per un programma alternativo al governo Renzi. - ha affermato in una nota - Proprio per questo ha maggior valore il nostro sostegno convinto a Silvio Berlusconi per una riforma delle istituzioni assieme al Partito Democratico nello spirito collaborativo della prima Costituente».

Rotondi: «Cassese il nome di Renzi per il Colle?» In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Antonio Marvasi il Lunedì, 19 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
La corsa al Quirinale si fa sempre più serrata. Il toto-Quirinale sta infiammando i giorni che hanno seguito le dimissioni di Giorgio Napolitano. Gianfranco Rotondi, Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, esclude che esista già un accordo tra il Premier Renzi e Silvio Berlusconi sul nome da indicare per il Quirinale, nonostante auspichi che verrà certamente trovato. «Decide all'ultimo minuto. - ha affermato Rotondi sulla opportunità che Berlusconi accetti o meno un nome proposto da Renzi - Vedremo. La mia sensazione è che il candidato del premier sia il professor Cassese». Per Rotondi «è buona intenzione di Renzi e Berlusconi»…

Rotondi: «Gerardo Bianco perfetto per il Quirinale» In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Antonio Bifano il Domenica, 18 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Partita la corsa al Quirinale, si intensifica il toto-candidati alla Presidenza della Repubblica. Dal Pd a Forza Italia autorevoli nomi si sono susseguiti per la poltrona di Capo dello Stato. Per il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, Gianfranco Rotondi, il successore di Giorgio Napolitano dovrebbe essere Gerardo Bianco.«Al Quirinale io tifo per un democristiano, questo è chiaro. Il mio candidato è Gerardo Bianco, ne ho parlato con Berlusconi, sarebbe perfetto per il Colle». Sul nome di Bianco, però, non sembra essere d'accordo il Presidente del Consiglio e Segretario Pd.«Renzi ha in mente un suo fiduciario - sostiene Rotondi -…

Quirinale: verso l'incontro fra Alfano e Berlusconi In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Giampiero Catone il Sabato, 17 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
L’orizzonte delle prossime elezioni, da parte delle Camere riunite, del nuovo Presidente della Repubblica, è quello che più impegna le forze politiche e coinvolge i rappresentanti delle più diverse forze sociali. È l’evento intorno al quale si sta sviluppando una vicenda complessa fatta di incontri, cene, colloqui ristretti e anche di strategie di disturbo e di controinformazione per confondere le idee e distrarre da piste più concrete. Tuttavia, in questo quadro complesso, ci sono alcune tracce che hanno senso e potrebbero preludere a una visione di insieme più ampia e leggibile dell’attuale. La prima notizia da segnalare è quella del…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30