Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePolitica

Franco: «nullismo peggiore prodotto di politica non corretta» In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Federico Tedeschini il Giovedì, 26 Marzo 2015
Vota questo articolo
(4 Voti)
Da Montecitorio alla rete per permettere ai cittadini di essere protagonisti in prima persona. Almeno a parole. È nato il Parlamento virtuale, una piattaforma online nata per “consentire ai cittadini di fornire le loro proposte di legge” come spiega Gianfranco Rotondi, presidente del consiglio dei ministri del governo ombra. Un modo insomma “per far cambiare, dal basso, il Paese” come si legge sul portale www.parlamentovirtuale.it che conta già 47 mila iscritti, 945 invece i parlamentari virtuali. È siciliano intanto uno dei tre questori scelti a livello nazionale per vigliare sulle attività del governo digitale e sui comportamenti dei relativi parlamentari.…

Rotondi: «io unisco, non divido» In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Giovedì, 26 Marzo 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Fibrillazioni all'interno di Forza Italia che toccano anche le candidature alla carica di Governatore per le prossime elezioni regionali. Il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, Gianfranco Rotondi, in una nota, afferma:«Vengo dato in tutti e tre i gruppi parlamentari nascenti dalla scissione di Forza Italia perché lavoro affinché restino tutti e tre assieme. Se Forza Italia giubila Stefano Caldoro - conclude Rotondi - onestamente io appoggio il mio ministro ombra dimissionario delle infrastrutture Vincenzo De Luca».

Mafia Capitale: si dimette Maurizio Venafro, il capo di gabinetto della Regione Lazio In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Elisa Angelini il Mercoledì, 25 Marzo 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si è dimesso Maurizio Venafro, capo del gabinetto del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. L'uomo è indagato nell'inchiesta Mafia Capitale. In una lettera Venafro ha spiegato i motivi della sua scelta: «Alcuni giorni orsono, dopo aver appreso di essere formalmente indagato nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Roma in merito ad una gara d'appalto della Regione Lazio, sono comparso spontaneamente davanti ai Pubblici Ministeri che conducono l'indagine; ho fornito tutti i chiarimenti che mi sono stati richiesti ed ho dato ampia e utile collaborazione per una corretta ricostruzione dei fatti» prosegue «devo necessariamente prendere atto che la normale tempistica…

Rotondi: «Berlusconi poteva evitare di farmi sciogliere la Dc» In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Mercoledì, 25 Marzo 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Situazione politica calda nel centro-destra. Il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, Gianfranco Rotondi, analizza l’attuale momento di crisi che attanaglia Forza Italia. «Raffaele Fitto esce, Denis Verdini verso Matteo Renzi, Silvio Berlusconi fa forza Silvio. Non sarà che mi lasciano Forza Italia e i debiti come fecero i Democristiani. Se Forza Italia voleva passare la legislatura litigando e suicidandosi Berlusconi poteva evitare di farmi sciogliere la Dc».

Rotondi: «Basta ricatti di partiti grandi e piccoli» In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Antonio Marvasi il Martedì, 24 Marzo 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si avvicina la scadenza elettorale regionale. Le fibrillazioni nel centro-destra e nel centro-sinistra stanno scaldando il panorama politico. Gentile utente per accedere a questo contenuto riservato devi essere abbonato. Clicca qui per abbonarti o effettua il login dalla home page se sei abbonato {akeebasubs *} La sfida in Veneto per la carica di Governatore tra Zaia e Tosi - che ha portato all’uscita di quest’ultimo dalla Lega – potrebbe aver innescato tensioni anche in coalizioni quasi predefinite in altre Regioni. Sull’argomento è intervenuto il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, Gianfranco Rotondi. «Il Governatore valuti in Campania di…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30