Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePolitica

Rotondi: «occorre osservare dieta di parole»

Pubblicato in Politica
Scritto da Antonio Marvasi il Giovedì, 05 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, Gianfranco Rotondi, interviene con un tweet sulle vicende, susseguite alla elezione di Sergio Mattarella a Capo dello Stato, che hanno profondamente lacerato l'universo del centro-destra. «Non mi defilo dalle vicende di Forza Italia, sto solo osservando dieta di parole. - afferma Rotondi - Parlo domenica al meetup del Parlamento Virtuale prima dell'intervento del Presidente Berlusconi e basterà per un bel po'».

Da domani il Parlamento Virtuale si riunisce in assemblea plenaria In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da redazione il Giovedì, 05 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«È un incontro al buio». Sorride l’ex ministro Gianfranco Rotondi. «Con discrezione busso alla porta della Terza Repubblica», aggiunge. L’evento a cui si riferisce con curiosità e con la consueta ironia è previsto nel weekend a Roma: all’hotel Parco Tirreno, in via Aurelia 480, si riunirà il «Parlamento virtuale». Si incontreranno i 945 cittadini che fanno parte dell’assemblea legislativa messa in piedi (o meglio on line) dal parlamentare di Forza Italia. Il sito www.parlamentovirtuale.it fa concorrenza a Camera e Senato. Presenta i profili di tutti gli «onorevoli», con le loro fotografie, e li distribuirà presto nelle Commissioni, le stesse del…

Gli strascichi della vicenda Quirinale In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Giampiero Catone il Giovedì, 05 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il dibattito all’interno del centro-destra ha segnato una nuova tappa, di segno del tutto contrario alla ipotesi di rasserenamento diffuse l'altro ieri. Alla richiesta di azzeramento di tutti i vertici del partito, reiterata da Fitto, avevano fatto seguito le dimissioni del gruppo dirigente di Forza Italia: dimissioni che Berlusconi ha respinto, rendendo così ancora più densi di interrogativi gli sviluppi della dissidenza legata al parlamentare pugliese, che ha un suo seguito nei gruppi parlamentari. La decisione è stata comunicata nel corso di una concitata riunione del comitato di presidenza forzista, a margine del quale Toti ha dichiarato rotto il Patto…

È cominciato il settennato di Mattarella In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Giampiero Catone il Mercoledì, 04 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Sergio Mattarella si è insediato al Quirinale, sede del Presidente della Repubblica, dopo aver giurato davanti al Parlamento riunito in seduta comune. Nel messaggio rivolto alle Camere e più volte interrotto da applausi scroscianti, Mattarella ha dato priorità ai problemi che affliggono cittadini e imprese, ha sollecitato politiche adeguate per la famiglia e ha posto il settennato che inizia nel segno rigoroso del rispetto della Costituzione, ivi compresi i diritti al lavoro, alla salute, all’istruzione, alla sicurezza che essa tutela. Un discorso molto bello e rigoroso, dove ha richiamato le sue funzioni di arbitro imparziale, e nel quale si potevano…

Rotondi: «Mattarella stupirà molto» In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Francesca Romana Falconio il Martedì, 03 Febbraio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Sergio Mattarella ha giurato come Presidente della Repubblica. Per il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, Gianfranco Rotondi, «al Quirinale abita un signore che parlerà poco e stupirà molto: non favorirà né i partiti di oggi, né quelli di ieri. Sarà un custode della Costituzione i cui limiti sorveglierà senza sconti né per i pochi suoi detrattori né per i molti che mettono il timbro sulla sua elezione. Da Mattarella sono venute parole a un tempo antiche e modernissime - ha continuato Rotondi - che sono la cifra di un presidente che completerà la infinita transizione italiana».
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni