Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePolitica

Un Parlamento distratto In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Giampiero Catone il Sabato, 10 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Ieri, mentre milioni di cittadini italiani ed europei seguivano sui media la vicenda sanguinosa aperta dall'impresa del terrorismo islamico, a Roma, la Camera dei Deputati offriva un ben diverso spettacolo quanto a partecipazione e attenzione: poco più di un drappello di deputati ascoltava le comunicazioni del Ministro Alfano sulla gravità dell’offensiva scatenata dai movimenti islamisti. Uno spettacolo frustante e desolante, che umilia anche l’immagine di un Parlamento eletto con una legge dichiarata incostituzionale, ma che soprattutto dimostra l’invincibile propensione di molti, specialmente a Sinistra, a ritrarsi non solo da un vetusto criterio di lettura della realtà, ma anche e soprattutto…

Codardia mediatica In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Giampiero Catone il Venerdì, 09 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(1 Vota)
Se ci fosse un premio al contrario per i giornalisti che allineano più buchi sui fatti del giorno, certamente sarebbe da assegnare ai papaveri della Rai che, nel giorno del massacro della redazione parigina di Charlie Hebdo, non hanno ritenuto di mutare la programmazione ordinaria. Siamo forse in Italia o su un altro pianeta o tanti ottusi fra i dirigenti dell’azienda pubblica da non comprendere come quell’impresa sanguinosa avrebbe di necessità scosso il letargo dell’Occidente e dell’ Europa di fronte al dilagare dell’estremismo islamico. Non è certo così, e sarebbe presuntuoso pensare che sulla tolda delle caravelle della Rai ci…

Una vigilia polemica In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Giampiero Catone il Lunedì, 05 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
La riapertura delle Camere è ormai questione di giorni, ma il dibattito politico sta già raggiungendo toni alti, dominato, com’è, dall’attesa del voto per il Quirinale, dopo l’annunciata rinuncia di Napolitano. Un adempimento, questo, che richiede comunque, anche nella maggioranza semplice, un numero consistente di grandi elettori (Parlamentari e delegati delle Regioni) che dimostrino di aver recuperato le virtù della serietà e della coesione, rispetto al tempo non lontano delle razzie dei franchi tiratori che affossarono le candidature di Prodi e di Marini. Sarà perciò su un voto che disarticoli l’asse Renzi- Berlusconi che si muoveranno quanti contestano, più o…

Quirinale: evitare soluzioni unilaterali In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Antonio Falconio il Domenica, 04 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
La prossima settimana, con la ripresa dell'attività parlamentare, sarà strategicamente importante per valutare la tenuta del Patto del Nazareno fra Renzi e Berlusconi. Al Senato, infatti, riprende il dibattito sulla nuova legge elettorale, l'Italicum, che, stando all'ipotesi di intesa fra le due parti, prevederebbe che la riforma sia provata prima dell'elezione del nuovo Capo dello Stato e che a Forza Italia vengano garantite le norme sui capilista bloccati e la previsione di una clausola di salvaguardia che garantisca la piena operatività della legge o a una scadenza prefissata oppure all'indomani dell'approvazione della Riforma costituzionale che cambia fisionomia e ruolo del…

Jobs Act: opportunità mancata di Renzi In evidenza

Pubblicato in Politica
Scritto da Antonio Bifano il Venerdì, 02 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Anno nuovo, crisi economica vecchia. Il Presidente del Consiglio dei Ministri Ombra, Gianfranco Rotondi, ha sintetizzato, in una nota, l'attuale situazione italiana, ponendo l'attenzione sulla riforma del lavoro attuata dall'attuale esecutivo in carica. «Il Jobs act poteva essere l'occasione giusta per far uscire l'Italia dalle secche nel campo del lavoro - ha detto Rotondi - é stata invece l'occasione mancata di Renzi e del governo»
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni