Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeLavoro

Lavoro, Istat: retribuzioni +0,2% ad aprile, +1,2% su anno

Pubblicato in Lavoro
Scritto da Antonio Marvasi il Giovedì, 21 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Alla fine di aprile 2015 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 58,2% degli occupati dipendenti e corrispondono al 54,1% del monte retributivo osservato. Lo afferma l’Istat sottolineando come l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente e dell'1,2% nei confronti di aprile 2014. Complessivamente, nei primi quattro mesi del 2015 la retribuzione oraria media è cresciuta dell’1,1% rispetto al corrispondente periodo del 2014. Con riferimento ai principali macrosettori, nel mese le retribuzioni contrattuali orarie registrano un incremento tendenziale dell’1,6% per i dipendenti del settore privato e una variazione…

EXPO2015: al via concorso del molise per i ristoratori milanesi

Pubblicato in Lavoro
Scritto da Giulia Catone il Giovedì, 21 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Arriva un concorso per i ristoratori milanesi. Per partecipare si dovrà organizzare, una volta al mese fino ad ottobre, cene o pranzi esclusivamente con prodotti tipici molisani, offerti dalle aziende che hanno aderito all'iniziativa "Serate enogastronomiche". Gentile utente per accedere a questo contenuto riservato devi essere abbonato. Clicca qui per abbonarti o effettua il login dalla home page se sei abbonato {akeebasubs *} Il ristorante potrà avvalersi dell'aiuto di chef indicati dall'Unioncamere Molise per preparare i piatti tipici, si impegnerà a proporre, integrandolo al menu' classico, anche un menu' molisano, con adeguate promozioni e convenzioni con i clienti.…

ISTAT: cresce tasso occupazione Italia, ma lontano da media UE

Pubblicato in Lavoro
Scritto da Tommaso Marvasi il Mercoledì, 20 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nel 2014 si registrano segnali di ripresa nel mercato del lavoro dell'Ue: il tasso di occupazione sale al 64,9% (+0,8 punti in un anno). In Italia l'indicatore cresce, ma meno della media europea (55,7%, +0,2 punti). Per raggiungere la percentuale dell'Ue, gli occupati dovrebbero aumentare di circa 3,5 milioni. E' quanto emerge dal Rapporto Annuale Istat 2015, presentato oggi alla Camera. Per la prima volta dal 2008, il tasso di disoccupazione scende nell'Unione europea (dal 10,8% del 2013 al 10,2) ma non in Italia, dove si attesta al 12,7% (+0,5 punti nell'ultimo anno). Le differenze tra il nostro Paese e…
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nel 2014 si registrano segnali di ripresa nel mercato del lavoro dell’Ue: il tasso di occupazione sale al 64,9% (+0,8 punti in un anno). In Italia l’indicatore cresce, ma meno della media europea (55,7%, +0,2 punti). Per raggiungere la percentuale dell’Ue, gli occupati dovrebbero aumentare di circa 3,5 milioni. E' quanto emerge dal Rapporto annuale dell'Istat. Per la prima volta dal 2008, il tasso di disoccupazione scende nell’Unione europea (dal 10,8% del 2013 al 10,2) ma non in Italia, dove si attesta al 12,7% (+0,5 punti nell’ultimo anno). Le differenze tra il nostro Paese e l’Ue si accentuano per il…

Lavoro, a marzo attivati 833 mila nuovi contratti (il 23% a tempo indeterminato)

Pubblicato in Lavoro
Scritto da Francesca Romana Falconio il Mercoledì, 13 Maggio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nel mese di marzo 2015 il numero di attivazioni di nuovi contratti di lavoro in tutti i settori di attività economica è pari a 833.574. Di questi 190.799 (quasi il 23%) sono contratti a tempo indeterminato, 536.663 sono contratti a tempo determinato, 16.880 sono contratti di apprendistato, 44.202 sono collaborazioni e 45.030 sono le forme di lavoro classificate nella voce ‘altro’. E’ quanto comunica il ministero del Lavoro. Nello stesso sono state 40.483 le trasformazioni di rapporti di lavoro a tempo determinato in rapporti a tempo indeterminato rilevate su tutti i settori di attività, rispetto allo stesso periodo del 2014…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30