Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeLavoro

Fai Cisl, a Portella per ricordare chi si oppose a sfruttamento In evidenza

Pubblicato in Lavoro
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Lunedì, 01 Maggio 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Per onorare la memoria di Portella della Ginestra il Governo ha una grande occasione: dare piena attuazione alla legge contro il caporalato. Noi della Fai saremo li', e in tanti, per riportare all'oggi la lotta e il sacrificio di contadine e contadini, donne e uomini, ragazze e ragazzi, che settant'anni fa si ribellarono al sopruso dei proprietari terrieri, allo sfruttamento del lavoro sui campi, alla violenza della mafia.Gentile utente per accedere a questo contenuto riservato devi essere abbonato. Clicca qui per abbonarti o effettua il login dalla home page se sei abbonato {akeebasubs *} E lo fecero pagando,…

Politiche giovanili e lavoro in Campania, tra bisogno e merito

Pubblicato in Lavoro
Scritto da Redazione il Giovedì, 27 Aprile 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Domani, venerdì 28 aprile 2017 alle ore 16,00, nel salone degli Specchi dell’Università Telematica Pegaso, (Palazzo Zapata, Piazza Trieste e Trento, 48) a Napoli si terrà un convegno dal titolo “ Tra bisogno e merito. Politiche giovanili e lavoro in Campania”. Il convegno, promosso dalla Fondazione AdAstra e dall’Università Telematica Pegaso, metterà a confronto decisori pubblici, specialisti e attori interessati per discutere del problema del lavoro per i giovani in Campania. Da anni i giovani campani sono costretti a lasciare la regione per trovare lavoro: questo fenomeno sta impoverendo gravemente il tessuto sociale regionale, privandolo della sua vera grande ricchezza,…

Garanzia Giovani, a oltre 490mila proposta almeno una misura

Pubblicato in Lavoro
Scritto da Antonio Marvasi il Sabato, 22 Aprile 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Prosegue la crescita del numero dei giovani presi in carico e di quello dei giovani ai quali e' stata offerta un'opportunita' concreta tra quelle previste da Garanzia Giovani. Al 20 aprile, i presi in carico sono 920.796, 4.111 in piu' rispetto alla settimana scorsa, con un incremento del 60,2% rispetto al 31 dicembre 2015, data che segna la conclusione della "fase 1" del programma; tra questi, sono 490.758 quelli cui e' stata proposta almeno una misura del programma, 1.849 in piu' rispetto alla settimana scorsa, con un incremento, rispetto al 31 dicembre 2015, del 93,0%.{akeebasubs !*}Gentile utente per accedere a…
Vota questo articolo
(0 Voti)
“E’ arrivato il momento di reagire al declino della nostra società attuando in concreto quel dettato costituzionale, volutamente e ripetutamente ignorato dal legislatore, che vede nel lavoro e nei lavoratori, opportunamente sostenuti, la salvezza dell’economia. La CISAL si propone sia ai propri aderenti, sia alle altre forze sindacali e politiche, come prima firmataria di un patto per lo sviluppo economico che non sia carico di vuote declamazioni, ma rechi proposte semplici e concrete. Poiché la mancata attuazione dei principi costituzionali che riconoscono al lavoro il ruolo di motore dell’economia può esser considerata come una delle principali cause della nostra crisi,…

Cgia: «Nel 2017 +33,7% morti sul lavoro» In evidenza

Pubblicato in Lavoro
Scritto da Redazione il Domenica, 09 Aprile 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Ancorché provvisori, dalla Cgia denunciano che nei primi 2 mesi di quest'anno i dati relativi agli incidenti mortali nei luoghi di lavoro sono in aumento. Se nello stesso periodo del 2016 c'erano stati 95 casi, tra gennaio e febbraio 2017 sono decedute 127 persone (+33,7 per cento). La Cgia tuttavia segnala che quasi la metà dei 32 decessi in più registrati quest'anno sono ascrivibili ai due casi eccezionali avvenuti nello scorso mese di gennaio: il crollo dell'albergo di Rigopiano (Pe) e lo schianto dell'elicottero del 118 avvenuto nei pressi di Campo Felice (Aq). Oltre ai morti sul lavoro, sono in…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni