Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEuropa

Approvata relazione programmatica su partecipazione a Ue In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Sabato, 20 Gennaio 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha deliberato l'approvazione della Relazione programmatica per il 2018 sulla partecipazione dell'Italia all'Unione Europea, predisposta dalla Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento per le politiche europee. La Relazione e' mirata a valorizzare l'azione che il Governo ha compiuto e intende compiere nell'ambito della partecipazione dell'Italia alle politiche dell'Unione europea e, nel contempo, a offrire al Parlamento il quadro dei lavori in corso e programmati in sede europea, unitamente all'indicazione degli orientamenti e degli ambiti di interesse prioritario. Lo rende noto Palazzo Chigi nel comunicato diffuso dopo il Cdm.

Elezioni, Tajani: «Moscovici non parla a nome della Ue» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Giovedì, 18 Gennaio 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Moscovici e' un commissario socialista francese e non parla a nome dell'Unione Europea. Che ci sia una preoccupazione per l'instabilita' dell'Italia e' vero, ma sono convinto che l'Italia avra' un governo stabile e gli italiani andranno a votare per far contare di piu' il nostro Paese. Se fossi stato Moscovici sarei stato piu' prudente, non sarei intervenuto nella vicenda italiana". Cosi' il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ospite questa mattina a 'Radio Anch'io' su Radio1 Rai. Quanto al problema dei conti pubblici, secondo Tajani "credo che serva il rigore ma non l'austerita', la flessibilita' giusta deve essere utilizzata non…

Ue, Forza Italia: «Nostro Paese deve contare di più, serve impianto strategico» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Giovedì, 18 Gennaio 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Le idee e le proposte italiane per l'Europa dovrebbero essere al centro del dibattito della prossima campagna elettorale: e' una responsabilita' che incombe su tutte le forze politiche, di destra, di centro e di sinistra. Qualunque governo uscira' dal 4 marzo, dovra' andare a Bruxelles a discutere la prossima finanziaria, indicare delle priorita'. Siamo uno dei Paesi fondatori, ma contiamo al di sotto del nostro potenziale. Non basta dire che vogliamo cambiare l'Europa, dobbiamo darci un impianto strategico che non c'e'. Solo cosi' conteremo di piu'. Ma per farlo occorre cominciare oggi". Cosi' il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani,…

Fondi Ue, Corte dei Conti: «Programmazione 2007-13 ha recuperato ritardi» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Giovedì, 11 Gennaio 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
"La Programmazione 2007-13, pur partita con forti ritardi, ha poi recuperato, sul piano dell'attuazione, rispetto agli obiettivi di spesa, chiudendosi con un risultato vicino all'integrale assorbimento delle risorse europee assegnate all'Italia (anche se per la politica agricola comune e per quella della pesca si sono osservati risultati disomogenei, sia nel dettaglio territoriale, che per tipologia di intervento)". E' quanto emerge dalla Relazione annuale su "I rapporti finanziari con l'Unione Europea e l'utilizzazione dei fondi comunitari", inviata al Parlamento dalla Sezione di controllo della Corte dei Conti per gli affari comunitari e internazionali, con riferimento all'esercizio finanziario 2016. "Si tratta di…

Tajani: «Centrodestra ha carte in regola per vincere» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Mercoledì, 03 Gennaio 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Credo che il centrodestra abbia tutte le carte in regola per vincere le elezioni presentando un programma credibile: sull'economia e' condivisibile l'obiettivo dell'abbassamento della pressione fiscale, della riduzione del cuneo fiscale che potrebbe avvenire anche utilizzando i fondi europei per le aziende disposte ad assumere giovani, della sbrurocratizzazione e dello sblocco dei pagamenti alle aziende da parte della pubblica amministrazione. Ma bisogna che questi temi siano al centro del dibattito, non laterali". Cosi' il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, in un'intervista al Corriere della Sera. Sull'Europa, osserva, "a me pare che Salvini abbia ormai abbandonato l'idea di una ipotetica…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30