Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEuropa

Germania, Tajani: «Afd è partito anti mediterraneo» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Martedì, 26 Settembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Sono convinto che l'Italia in questo momento abbia uno straordinario ruolo da giocare a livello europeo per garantire la stabilita' del continente per affrontare le tre grandi questioni che stanno a cuore ai cittadini: lotta all'immigrazione clandestina, lotta dura al terrorismo, lotta contro la disoccupazione giovanile". Lo afferma Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo, stamattina ai microfoni di "6 su Radio1", commentando il risultato delle elezioni in Germania. "L'Italia e' un grande paese che puo' svolgere un ruolo di grande equilibrio per impedire che dalla Germania arrivino pressioni forti in senso anti mediterraneo, perche' ricordo che AfD e' il partito…

Gasparri: «Merkel ha perso per politiche su immigrazione» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Martedì, 26 Settembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Una resa sul fronte dell'immigrazione alimenta le forze politiche estremiste. Questo e' il messaggio che arriva dalla Germania. La MERKEL ha ottenuto un risultato che, visti i tempi, puo' apparire anche ragguardevole. Ma ha perso molti punti per la sua politica confusa in materia di immigrazione. Bisogna riflettere su questo dato e guardare piu' a un Ppe modello Orban, il leader ungherese che ha messo un argine all'afflusso di clandestini, che non a un Ppe stile MERKEL. La leader tedesca, che sembrava voler impartire lezioni al mondo, farebbe bene a prendere un po' di ripetizioni da Berlusconi". Lo afferma in…

Per Brexit tempi lunghi, May frena In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Lunedì, 25 Settembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Era un discorso molto atteso quello pronunciato venerdi' dalla premier britannica Theresa May. Gia' la scelta della sede, Firenze, capitale della cultura italiana, culla del Rinascimento, faceva presagire un approccio morbido per spiegare la uscita della Gran Bretagna dalla UE. Dopo i toni assai duri dei mesi scorsi, che avevano preceduto le elezioni, miseramente fallite negli obiettivi di rafforzamento della sua maggioranza. Avendo come conseguenza un partito conservatore spaccato fra i fautori di una soft Brexit e quelli di una hard Brexit. La May, tenendo conto di questo stallo che mette in pericolo il suo governo, ha giocato un po'…

Def, Barbagallo: «Luci e ombre, si può fare di più» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Lunedì, 25 Settembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Ci sono luci e ombre". Cosi' il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, ha sintetizzato il suo primo giudizio sulla Nota di aggiornamento del Def, varata dal Consiglio dei ministri nella giornata di ieri. "Per un giudizio compiuto - ha precisato Barbagallo - dobbiamo leggere con attenzione il provvedimento ma dai primi dati si puo' dire che e' positivo l'incremento delle risorse per i contratti del pubblico impiego, anche se occorre capire quanta parte sara' effettivamente destinata alla contrattazione. Sembra essere apprezzabile anche quanto stabilito per giovani e Mezzogiorno, ma si deve rafforzare ulteriormente questo impegno. Negativa, invece, e' la…

Brexit, May: «Uk e Ue devono prosperare insieme» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Sabato, 23 Settembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Vogliamo essere un Paese amico. Regno Unito e Unione Europea devono prosperare insieme". Lo ha detto la prima ministra britannica Theresa May, nel suo intervento a Firenze sulle trattative per la BREXIT. "Ci sono sfide nuove per il Regno Unito e per l'Unione Europea - ha proseguito -, e noi non vogliamo essere spettatori. Lotta al terrorismo e migrazioni di massa sono due sfide che possiamo vincere soltanto insieme".
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni