Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEuropa

Rifiuti, Ue deferisce Italia per discariche non a norma In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Domenica, 21 Maggio 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
L’Italia non ha messo in regola le discariche nonostante le sollecitazioni dell’Unione europea, e per questo motivo la Commissione Ue ha deciso di deferirla alla Corte di giustizia dell’Ue. La decisione apre le porte alle multe contro il governo nel caso in cui le critiche dell’esecutivo comunitario fossero accolte. All’Italia si contesta di “non aver bonificato o chiuso 44 discariche che rappresentano un grave rischio per la salute umana e per l'ambiente”. I siti contestati si trovano tra Abruzzo (11), Basilicata (23), Campania (2), Puglia (5) e Friuli Venezia Giulia (3). Alle autorità sono stati concessi quasi dieci anni di…

Tajani: «Affrontare concretamente tema migranti» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Domenica, 21 Maggio 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
“Occorre iniziare ad affrontare concretamente la questione dell’immigrazione. Questa, insieme al terrorismo e alla crisi economica, è una delle priorità che dobbiamo risolvere se non vogliamo che aumenti il populismo”. Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, durante il Forum internazionale che sarà pubblicato domani con il Quotidiano di Sicilia. Nel corso dell’intervista con il direttore del QdS, Carlo Alberto Tregua, Tajani ha anche fatto il punto sulla questione Brexit, evidenziando come la priorità sia quella di “tutelare i diritti dei tre milioni di europei, fra i quali 500 mila italiani, che vivono in Gran Bretagna”. Un…

Flussi, obiettivi ancora lontani In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Venerdì, 19 Maggio 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"La maggior parte dei paesi è ancora lontana dagli obiettivi. Quattro degli Stati membri stanno accettando numeri molto limitati di rifugiati, mentre due rifiutano del tutto di partecipare", ha sottolineato il Parlamento, mettendo in chiaro che "anche se non saranno raggiunti gli obiettivi di ricollocazione entro settembre, i paesi Ue dovranno continuare a trasferire i richiedenti idonei". La risoluzione propone inoltre di "prorogare lo schema di ricollocazione finché il nuovo regolamento di Dublino verrà adottato". Per cercare di arginare i flussi migratori e la crisi dei rifugiati, nell’estate del 2015 l’Ue aveva adottato due decisioni di emergenza per ricollocare migliaia…

Tajani: «Smettere di tergiversare» In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Venerdì, 19 Maggio 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Gli Stati membri dovrebbero smettere di tergiversare in merito alla ricollocazione dei richiedenti asilo. Devono onorare gli impegni assunti in seno al Consiglio e approvati da questo Parlamento. La solidarietà necessita di azioni, non solo di parole. Invitiamo la Commissione europea a garantire il rispetto dello Stato di diritto", commenta il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani. "L'Italia e la Grecia continuano a essere sottoposte a un'enorme pressione, dal momento che migliaia di migranti continuano a sbarcare sulle loro coste ogni giorno. Dei 160 000 richiedenti asilo, solo poco più del 10 % è stato ricollocato. Soltanto un numero limitato di Stati…

Europa, multa da 110 milioni a Facebook In evidenza

Pubblicato in Europa
Scritto da Redazione il Venerdì, 19 Maggio 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Maximulta dell'Ue a Facebook per aver fornito informazioni “incomplete e fuorvianti” nel processo di acquisizione di WhatsApp. L'esecutivo comunitario ha inflitto una multa da 110 milioni di euro contro il marchio di Marc Zuckerberg. Secondo la direzione generale per la Concorrenza, quando nel 2014 a Bruxelles si chiesero informazioni circa la proposta di fusione con il servizio di chat e messaggistica per smartphone, Facebook ha dichiarato di non poter essere nella condizione di collegare i dati dei propri utenti con quelli di WhatsApp, cosa che poi avrebbe fatto nella pratica. Il regolamento europeo sulle fusioni impone alle compagnie al centro…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni