Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEsteriVisualizza articoli per tag: mogherini
"Dopo mesi di discorsi sull'inevitabilita' dell'ascesa dell'estrema destra, sulla dissoluzione dell'Unione Europea e sul fatto che il referendum britannico sarebbe stato 'l'inizio della fine', ecco che la Francia sceglie il Presidente che piu' di tutti gli altri candidati ha fatto dell'orgoglio, dell'identita' europea la propria bandiera": lo scrive sul suo blog l'Alto rappresentante per la politica estera dell'Unione europea, Federica Mogherini. "Non perche' - aggiunge - tutto vada bene nella nostra Unione, ma perche' e' solo riconoscendo fino in fondo che questa e' casa nostra, il nostro spazio, il nostro futuro comune - da costruire su sessant'anni di pace, diritti e crescita economica unici al mondo - che la si puo' cambiare, rilanciare, darle nuova energia, un nuovo corso. Mi vengono in mente, in questa serata di profezie smentite, i bellissimi versi di una vecchia canzone di Francesco De Gregori: 'E poi la gente, perche' e' la gente che fa la storia. Quando si tratta di scegliere e di andare te la ritrovi tutta con gli occhi aperti che sanno benissimo cosa fare'. E allora stasera, Vive la France, Vive l'Europe! E ci metteremo in marcia per dare alla nostra Unione il futuro che gli europei meritano".
Pubblicato in Europa
"L'Unione europea e' fermamente convinta che non possa esservi una soluzione militare al conflitto in Siria". Lo afferma Federica Mogherini, Alto rappresentate Ue per la politica estera, intervistata dal Sir. "Lavoriamo per la pace e per un accordo politico tra regime e opposizione siriana che, sotto l'egida dell'Onu, porti a una transizione. La Siria di domani, per essere in pace, dovra' garantire a ogni suo cittadino di sentirsi sicuro e libero nel proprio Paese, indipendentemente dal credo religioso, dall'orientamento politico, dall'identita' culturale", aggiunge.
Pubblicato in Esteri
“Noi europei dobbiamo trovare l’orgoglio e la consapevolezza di vivere in Europa, credo che l’Europa sia diventata oggi una potenza indispensabile”. Lo ha detto Federica Mogherini, Alta Rappresentante dell'Unione Europea per gli Affari Esteri, intervenuta alla celebrazione per l’8 marzo al Quirinale con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sul tema "Donne per la pace". “L’Europa è insieme forza e capacità di prendersi cura - ha aggiunto Mogherini -. Nessuna crisi può essere risolta solo con la forza”. “Papa Francesco ha usato un’immagine molto bella per descrive l’Europa: una nonna stanca e invecchiata che per 60 anni si è presa cura di noi, dobbiamo avere la consapevolezza che questo è il posto migliore nel mondo per vivere, per la pace e i diritti. Ho l’impressione che noi europei non vediamo questa figura di nonna che si è presa cura di noi”, ha sottolineato l'ex ministra degli Esteri.
Pubblicato in Esteri
Visita di due giorni a Washington, la prima dall’insediamento della nuova amministrazione, per l'Alto rappresentante per la politica estera dell'Unione Europea, Federica Mogherini.«È stata l’occasione innanzitutto per aprire un canale di comunicazione diretto, dopo i primi contatti telefonici, e presentare le priorità dell’Europa - spiega la Mogherini su Facebook -. Ma soprattutto per iniziare a definire insieme in quali campi possiamo avere approccio e interessi comuni: le grandi crisi internazionali a partire dalla Siria e dall’Ucraina, la piena attuazione dell’accordo sul nucleare iraniano, la lotta contro il terrorismo».«Vi sono temi su cui, invece, potremo non essere d’accordo, che si parli di libero commercio, di cambiamento climatico o di multilateralismo - aggiunge la Mogherini -. Come Unione Europea, non potremo che avere un approccio pragmatico, basato sui nostri valori e sui nostri interessi, in spirito di amicizia ma anche con priorità ben chiare da cui non intendiamo derogare».
Pubblicato in Esteri

All'indomani della storica intesa sul nucleare fra Stati Uniti e Iran, quest'ultimo torna sulla scena mondiale e "potrà avere un ruolo fondamentale per risolvere la serie di conflitti che incendiano il Medio Oriente. Pensiamo alla Siria, all’opera di persuasione che potrebbe esercitare su Assad.

Gentile utente per accedere a questo contenuto riservato devi essere abbonato. Clicca qui per abbonarti o effettua il login dalla home page se sei abbonato 

Pubblicato in Europa

Edizione Cartacea

laDiscussione - Edizione Cartacea

Per avere accesso alla versione in PDF dell'edizione cartecea de laDiscussione, è necessario possedere un abbonamento in corso di validità




X

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni