Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEsteriNiger, Forza Italia: Ok allargamento impegno militare italiano»

Niger, Forza Italia: Ok allargamento impegno militare italiano» In evidenza

Pubblicato in Esteri
29 Dicembre 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"L'allargamento dell'impegno militare italiano al Niger non puo' che essere accolto con favore, perche' rientra nel contrasto al terrorismo islamico sempre piu' radicato nell'Africa sub-sahariana e nel controllo delle rotte criminali dei trafficanti di esseri umani che inondano il nostro Paese di migranti economici e le acque del Mediterraneo di morti; con l'aggravante, che non si puo' ignorare, delle possibili infiltrazioni jihadiste nel flusso migratorio. Una missione dunque direttamente volta a garantire la sicurezza del nostro territorio e dei nostri cittadini. La presenza francese sul campo infatti non ha mai contribuito al controllo delle frontiere con il sud della Libia, lasciando che la pressione sulle coste libiche aumentasse. Bene dunque l'avvio di una missione con un contingente nazionale sul terreno, che possiamo al massimo definire tardiva. Come Forza Italia, nel passaggio obbligato dalla nuova legge quadro alle Camere definiremo in maniera circostanziata impegni ed obiettivi, cosi' come abbiamo fatto per la missione unilaterale in Libia. Da opposizione responsabile abbiamo sempre condiviso iniziative di politica internazionale e di sicurezza nell'interesse dell'Italia, anche in questo caso non ci tireremo indietro nel fornire il nostro contributo ed il nostro sostegno". Lo dichiarano i capigruppo di Forza Italia al Senato e alla Camera, Paolo Romani e Renato Brunetta, e i responsabili della Consulta sicurezza di Forza Italia, Maurizio Gasparri e Elio Vito.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni