Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEsteriUe, Gentiloni: «Non cedere a nazionalismi»

Ue, Gentiloni: «Non cedere a nazionalismi» In evidenza

Pubblicato in Esteri
17 Marzo 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
“Se cederemo ai nazionalismi anche in Europa, non ci sarà fiducia nel futuro dell'Ue”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenendo al Parlamento Europeo, in sessione plenaria a Strasburgo, nel dibattito sulle conclusioni del vertice del 9 e 10 marzo scorsi, in vista della Dichiarazione di Roma del 25 marzo. Occorre “mettere al centro l'Europa sociale, il dialogo con le parti sociali – ha aggiunto -. Se lasciamo indietro i più deboli, non ci sarà fiducia nel futuro dell'Unione europea”. “Dobbiamo metterci in marcia, perché un'Europa ferma è un'Europa destinata a tornare indietro”, ha sottolineato il premier, che ha detto no “a un'Europa dei piccoli e dei grandi, no a un'Europa dell'Est e una dell'Ovest, a un'Europa di serie a e una di serie b. Tutti hanno un proprio livello di ambizioni, tutti possono decidere di partecipare al progetto, ma è nostro dovere dare risposte alle emergenze e alle sfide che abbiamo davanti”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni