Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEsteri

Isis: uccisi 13 ragazzini per aver tifato la loro nazionale In evidenza

Pubblicato in Esteri
Scritto da Elisa Angelini il Martedì, 20 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
13 ragazzi iracheni sono stati massacrati in pubblico dalle milizie dell'Isis, con la colpa di aver tifato la loro nazionale di calcio mentre giocava con la Giordania, durante la Coppa d'Asia. La notizia ci è giunta ieri ma il fatto è accaduto il 12 gennaio scorso. Catturati a Mosul, i 13 ragazzini sono stati uccisi dai Jihadisti perché nel guardare la partita hanno violato la sharia. Un gruppo di attivisti, i Raqqa is being slaughtered silently, hanno denunciato il fatto sul loro sito web: «I cadaveri sono rimasti esposti a terra e i genitori non hanno potuto recuperarli per timore…

Le compagnie americane sono pronte a fare rotta su L'Avana In evidenza

Pubblicato in Esteri
Scritto da Antonio Bifano il Domenica, 18 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Le compagnie aeree commerciali non collegheranno l'Avana per almeno un altro anno, dicono gli esperti, ma l'amministrazione Obama questa settimana ha revocato alcune restrizioni nei confronti degli americani che viaggiano verso Cuba. Le nuove regole, entrate in vigore Venerdì, hanno eliminato per la prima volta l’obbligo per i viaggiatori di ottenere l'approvazione da parte del governo degli Stati Uniti prima di partire per Cuba. Ora molti cittadini americani sono in grado di viaggiare legalmente, spendere soldi nell'isola, comprare sigari cubani e aumentare le rimesse alle loro famiglie lì. Ma prima che le compagnie aeree possano pianificare voli senza scalo a…

Attacco incendiario al giornale tedesco Hamburger Morgenpost

Pubblicato in Esteri
Scritto da Elisa Angelini il Lunedì, 12 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nella notte tra sabato e domenica, ignoti hanno appiccato un incendio negli archivi del quotidiano tedesco Hamburger Morgenpost. La polizia ha arrestato i due colpevoli che, secondo fonti, avrebbero dato fuoco al quotidiano tedesco "colpevole" di aver pubblicato alcune vignette del profeta Maometto apparse sul Charlie Hebdo. La polizia ha dichiarato: «Pietre e poi una bomba incendiaria sono state scagliate attraverso una finestra. Due stanze al piano terra sono state danneggiate, ma il fuoco è stato subito spento»

La stampa internazionale difende "Charlie" ,ad eccezione del Financial Times In evidenza

Pubblicato in Esteri
Scritto da Riccardo Nardini il Domenica, 11 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(1 Vota)
Buona parte della stampa internazionale scende in campo per difendere la libertà di stampa, poche ore dopo l'attentato sferrato alla rivista satirica "Charlie Hebdo", la Francia non deve cedere al "ricatto" dei terroristi islamici. E l'Occidente intero deve sposare questa causa. Ad eccezione del Financial Times che nell'editoriale pubblicato online si sofferma sulla "stupidità editoriale" che ha portato la testata francese a schierarsi contro l'Islam. Charlie Hebdo, scriveva la testata della City, "si ferma appena prima degli insulti veri e propri", ma "non può certo considerarsi "il più convincente campione della libertà d'espressione". {akeebasubs !*}Gentile utente per accedere a questo…

Attentato Parigi: la critica di Israele

Pubblicato in Esteri
Scritto da Elisa Angelini il Sabato, 10 Gennaio 2015
Vota questo articolo
(1 Vota)
I servizi segreti algerini avevano già allertato Parigi, lo scorso 6 gennaio, di un possibile attacco terroristico. È ciò che riferisce i-Telè. Israele intanto critica Parigi: «Dal punto di vista investigativo la Francia sembra aver sottovalutato il problema. Noi purtroppo in Israele siamo più abituati e coscienti di fronte al terrorismo». È quanto dichiara Avi Pazner, ex ambasciatore a Parigi e a Roma. Il premier Benyamin Netanyahu ha ordinato al Mossad della comunità ebraica parigina di dare al governo francese «ogni assistenza necessaria» invocando l'unità del mondo occidentale in risposta al jihadismo islamico e predicando la necessità di «non cedere…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30