Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEsteri

Le conseguenze del voto francese all’estero In evidenza

Pubblicato in Esteri
Scritto da Redazione il Domenica, 23 Aprile 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Mi auguro che i francesi si rechino alle urne e che possano esprimere democraticamente il loro presidente". Lo ha detto il ministro per lo Sport, Luca Lotti, a margine di un'iniziativa a Campi Bisenzio (Firenze). "Preoccupa ovviamente il clima internazionale - aggiunge - che da un po' di tempo, in realta', non solo negli ultimi giorni, c'e' in Europa e nei paesi che stanno vivendo questa particolare situazione". "Abbiamo l'impressione che il voto di domani in FRANCIA non sarà indifferente rispetto alla confezione della nuova legge elettorale italiana. E non solo per l'inevitabile connessione che si verifica nella politica tra…

Torna l'incubo terrorismo a Parigi In evidenza

Pubblicato in Esteri
Scritto da Redazione il Sabato, 22 Aprile 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna l'incubo terrorismo a Parigi. Un attentatore ha ucciso un poliziotto e ne ha feriti altri due, poi sarebbe stato ucciso a sua volta mentre tentava di fuggire. Ferita lievemente anche una turista. Per l'agguato è stata utilizzata un'arma automatica, un'arma da guerra. Del caso si sta occupando la procura antiterrorismo. L'Isis ha rivendicato l'agguato. La matrice terroristica dell'attentato è stato confermato anche dal presidente francese Francois Hollande.

Movente economico per attentato bus Dortmund In evidenza

Pubblicato in Esteri
Scritto da Redazione il Sabato, 22 Aprile 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
I primi dubbi degli investigatori sembrano ormai suffragati dai fatti. Non c'è alcuna matrice terroristica dietro gli attacchi al pullman del Borussia Dortmund, avvenuti lo scorso 11 aprile prima della sfida di Champions League contro il Monaco, poi rinviata al giorno successivo: tre esplosioni che ferirono al braccio destro il difensore Marc Bartra, poi costretto a sottoporsi ad intervento chirurgico, e un poliziotto. Le tre lettere di rivendicazione, trovate nei pressi dell'attentato, non avevano convinto e anzi sviarono le indagini, che portarono al fermo di un islamista che però, con l'accaduto, c'entrava nulla. Dietro alle esplosioni, infatti, c'era la volontà…

Siria, Mogherini: «Serve una soluzione politica» In evidenza

Pubblicato in Esteri
Scritto da Redazione il Giovedì, 20 Aprile 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"L'Unione europea e' fermamente convinta che non possa esservi una soluzione militare al conflitto in Siria". Lo afferma Federica Mogherini, Alto rappresentate Ue per la politica estera, intervistata dal Sir. "Lavoriamo per la pace e per un accordo politico tra regime e opposizione siriana che, sotto l'egida dell'Onu, porti a una transizione. La Siria di domani, per essere in pace, dovra' garantire a ogni suo cittadino di sentirsi sicuro e libero nel proprio Paese, indipendentemente dal credo religioso, dall'orientamento politico, dall'identita' culturale", aggiunge.

Tajani, con pena morte Turchia fuori da prospettiva Ue In evidenza

Pubblicato in Esteri
Scritto da Redazione il Mercoledì, 19 Aprile 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Se i risultati dell'inchiesta Osce saranno confermati, dovremo mandare un segnale forte alla Turchia e a Erdogan. Se poi passasse la reintroduzione della pena di morte, allora Ankara si metterebbe completamente al di fuori di una prospettiva europea": lo ha affermato il presidente dell'Europarlamento, Antonio Tajani, in un'intervista a Repubblica. Se le irregolarita' denunciate fossero confermate, ha spiegato Tajani, l'Ue dovra' "lanciare un segnale di forte avvertimento, cosa che il Parlamento europeo e' pronto a fare gia' nel dibattito sulla Turchia che si svolgera' in aula il 26 aprile".
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni