Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomiaVisualizza articoli per tag: Vincenzo Moretta,

NAPOLI - Saper utilizzare efficacemente le proprie competenze relazionali oggi è non solo necessario, ma un vero e proprio “dovere” per qualunque professionista in qualsiasi settore. Per questo motivo l’ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, presieduto da Vincenzo Moretta, ha promosso un focus sulla “Comunicazione efficace” realizzato da Marcello Boccardo. Il relatore, formatore, coach, consulente strategico è tecnico delle competenze trasversali, ha evidenziato come il mondo è cambiato e che oggi tutte le informazioni sono ormai facilmente accessibili a chiunque, l’intelligenza artificiale è una realtà, i social e i network hanno rivoluzionato le modalità di comunicazione (le ricerche dimostrano che entro il 2020 l’80% degli adulti del pianeta avrà lo smartphone). Prima, la conoscenza ed il proprio know how determinavano la professionalità di una persona, oggi pur restando la base fondamentale, può non essere sufficiente o esaustiva. Oggi per fare la differenza ed essere professionalmente completi è fondamentale anche “la modalità di relazione”, come si decide di comunicare all’esterno le proprie conoscenze. Al seminario hanno partecipato, i vertici dell’Odcec e ottanta professionisti, tra iscritti all’ordine, avvocati e docenti universitari. “I cambiamenti in generale, quelli relativi alla nostra professione in particolare – ha sottolineato Moretta -, non ci possono demotivarci ma devono stimolare un maggiore impegno personale. Recuperare la fiducia in ciò che facciamo e la consapevolezza di un ruolo importante che svolge il commercialista sono senz’altro le leve per riconquistare un terreno reso arido da una regressione generale ma che ha tantissima potenzialità, e noi dobbiamo saper cogliere le nuove opportunità”.

Pubblicato in Economia
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30