Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomiaA Napoli focus sul contenzioso societario dopo l'approvazione della legge

A Napoli focus sul contenzioso societario dopo l'approvazione della legge

Pubblicato in Economia
06 Dicembre 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
NAPOLI - “Il contenzioso societario è un tema delicato e molto sentito da imprenditori e professionisti. La nuova legge ha fatto sparire la parola fallimento e dato maggiori responsabilità al Tribunale delle Imprese su questo tema e anche sul contenzioso bancario.Da parte nostra, vediamo come un obbligo la possibilità di formare professionisti sempre più specializzati”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, presentando il convegno “Il ruolo del professionista nel contenzioso societario”, in programma domani, giovedì 7 dicembre alle ore 15, presso l’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Napoli (Piazza dei Martiri 30).Apriranno i lavori Achille Coppola, segretario nazionale dei Commercialisti, Liliana Speranza, consigliere Odcec Napoli, e Tonino Ragosta, presidente commissione Tribunale delle Imprese Odcec Napoli. Modera Francesco Abete, magistrato presso il Tribunale delle Imprese di Napoli.A seguire, gli interventi di Enrico Quaranta e Maria Tuccillo, magistrati presso il Tribunale delle Imprese di Napoli; Francesco Fimmanò, docente di Diritto Commerciale Università degli Studi del Molise; Manlio Lubrano, docente di Diritto Commerciale Università degli Studi del Sannio; Ciro Esposito, presidente commissione Diritto della crisi di Impresa e dell’insolvenza Odcec Napoli. Concluderà i lavori Arcangelo Sessa, consigliere delegato dell' Odcec Napoli.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni