Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomiaBanche, Gasparri: «Bce vuole usare sofferenze come clava»

Banche, Gasparri: «Bce vuole usare sofferenze come clava» In evidenza

Pubblicato in Economia
13 Ottobre 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Condivido le perplessita' dell'Abi, espresse anche dal presidente dell'Europarlamento Tajani in una lettera a Draghi. Sulle sofferenze bancarie le nuove regole imposte dalla Bce rischierebbero di ammazzare ulteriormente il sistema del credito italiano e della nostra economia in generale. La questione va affrontata a livello europeo certamente, ma anche a livello nazionale". Lo afferma in una nota Maurizio Gasparri (FI), vicepresidente del Senato. "Se infatti c'e' il problema dei cosiddetti prestiti non performanti, e cioe' dei crediti che le banche hanno erogato ma che i debitori non riescono piu' a pagare e che la Bce vuole usare come una clava ai danni delle banche italiane, resta altrettanto urgente affrontare la questione dell'evanescenza delle nostre autorita' di controllo - aggiunge -. Esiste un problema che si chiama Banca d'Italia che in questi ultimi anni ha brillato per mancata vigilanza. Eclatante il caso della Banca Etruria. Oggi contro gli ex vertici della popolare e' stato presentato un conto di 576 milioni di euro. Che ispezioni fece Bankitalia? Perche' Visco ha dormito sugli scandali di Banca Etruria? Se in questo, come in tanti altri casi, avessimo avuto una Banca centrale piu' attenta probabilmente l'Italia avrebbe avuto un sistema creditizio piu' virtuoso e piu' forte di fronte alla mannaia della Banca centrale".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni