Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomiaFmi, Cottarelli: «Rischio di bolle speculative»

Fmi, Cottarelli: «Rischio di bolle speculative» In evidenza

Pubblicato in Economia
12 Ottobre 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Il problema principale secondo me e' che il livello di indebitamento, soprattutto delle famiglie, continua a crescere. Anche il settore pubblico e' pesantemente indebitato in molti Paesi. La politica monetaria molto espansiva, seguita dalle principali banche centrali per risollevare l'economia mondiale dopo la crisi del 2008-09, e' stata utile, anzi necessaria, ma il prezzo e' stato quello di favorire la crescita dell'indebitamento e alimentare quello che potrebbe rivelarsi un eccessivo aumento nel valore nominale delle attivita' finanziarie, le quotazioni azionarie in particolare". A parlare, in un'intervista a Repubblica, e' Carlo Cottarelli, direttore esecutivo dell'Fmi, per il quale "ci sono effettivamente rischi non trascurabili" di bolle speculative. "Il problema fondamentale secondo me - aggiunge - resta una debolezza nella domanda dei beni di consumo dovuta allo spostamento della distribuzione del reddito che indebolisce la classe media nei Paesi avanzati e che non puo' essere risolto dalla politica monetaria, se non spingendo ad un maggiore indebitamento. La classe media riesce a consumare ma indebitandosi di piu'. Il che pero' rende la crescita piu' fragile". Per Cottarelli "un aumento di salari e stipendi della classe media porterebbe a una distribuzione del reddito meno squilibrata e ridurrebbe la necessita' di indebitamento della classe media", suggerisce.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni