Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomiaCostalli, Mcl: “Continua l’allarme per l’economia italiana”

Costalli, Mcl: “Continua l’allarme per l’economia italiana” In evidenza

Pubblicato in Economia
07 Settembre 2016 di Giuseppe Picciano Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Prodotto interno lordo dell’Italia non cresce; l’indice mostra crescita zero. Disattese, così, le aspettative del governo che si attendeva un miglioramento allo +0,1-0,2%, alla luce degli ultimi dati diffusi sui servizi. Per l’intero 2016 l’esecutivo di Renzi punta a portare a casa una crescita dell’1%. Ma dall’indicatore sul settore manifatturiero è arrivata un’ulteriore notizia negativa: l’indice è scivolato in zona di contrazione ai minimi da 20 mesi. Il dato conferma che l’Italia resta in coda alle maggiori economie mondiali insieme alla Francia. E’ critico il giudizio di Carlo Costalli, presidente nazionale del Movimento cristiano lavoratori, sulla preoccupante battuta d’arresto del Pil italiano. “E’ praticamente fermo – dice - l’occupazione che non accenna a crescere anzi risulta bloccata, quella giovanile è addirittura in calo e, infine, l’indice della fiducia degli italiani in rapida discesa: se è vero che tre indizi fanno una prova, i segnali delle ultime rilevazioni statistiche che descrivono l’andamento dell’economia italiana nell’ultimo periodo non lasciano certo spazi giustificati ai grandi ottimismi della cordata Renzi”.

Secondo lei quali provvedimenti sono da adottare?  

“La situazione stagnante dell’economia italiana è e rimane il primo problema da affrontare, ma serve quel colpo d’ala che finora è mancato per cercare di riaccendere veramente i motori dell’economia e del mercato del lavoro. E serve, soprattutto, un rinnovato impegno di tutti, un nuovo senso di responsabilità”.

Quello dell’economia stagnante è un argomento caldo sul quale vi confronterete nel prossimo seminario di Senigallia, in programma dall’8 al 10 settembre. Con quali aspettative? 

“Come sempre il Mcl sarà impegnato, con l’aiuto di autorevoli esperti, a dare risposte credibili per la costruzione di un’economia al servizio dell’uomo”.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni