Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomiaStart up, fondo americano pronto a investire su nuovi talenti

Start up, fondo americano pronto a investire su nuovi talenti In evidenza

Pubblicato in Economia
18 Marzo 2016 di Maurizio Piccinino Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)

Tutti in fila davanti a Tyffani Norwood, consigliera del fondo americano di venture capital “Rothenberg Ventures”, che ha esaminato idee e progetti dei giovani imprenditori dell'era digitale. La Norwood, infatti, è in Italia a caccia di giovani talenti che hanno realizzato micro imprese e, soprattutto, delle innovative startup, idee che la manager americana attraverso il fondo venture capital finanzierà con 180 mila dollari per l'avviamento della attività. L'appuntamento con i giovani talenti italiani in cerca di sostegno economico per le loro produzioni digitali si è tenuto all'Aquila, ed è stato un incontro al quale i neo imprenditori hanno partecipato con un armamentario di slide, prototipi di hardware, software digitali, nuovi applicazioni per telefonini, insomma le loro innovative ricerche messe a punto per l'occasione. Al vaglio della supermanager  sono state selezionate 16 proposte che potrebbero ottenere i fondi per una produzione in larga scala. Si tratta di progetti che vanno dalla realizzazione di nuovi droni, prototipi di laser, di database,  piattaforme per la comunicazione, dispositivi per applicazioni di robotica e intelligenza artificiale. I neo imprenditori hanno avuto a disposizione 5 minuti per spiegare la loro impresa e la loro produzione, per tramutare i sogni in un progetto concreto e magari diventare protagonisti dell'innovazione a livello mondiale. Nel suo curriculum la Norwood è “imprenditrice seriale di successo, ex dipendente di una banca d’investimenti,  pittrice, un’atleta competitiva, una dei primi collaboratori nella tecnologia Mpeg”. Al termine della ricognizione sui progetti, la Norwood ha dato ai partecipati alcuni consigli per proseguire nelle loro attività di imprenditori del futuro. "Mettete sempre al centro della spiegazione il “perché” della vostra idea, qual è il vostro bisogno. È possibile che voi cerchiate clienti, o partner, o che vogliate brevettare i vostri progetti: ditelo". Durante l'incontro è arrivato l’annuncio sulla prima delle imprese innovative che s’insedierà nel Tecnopolo: sarà la “Giovanni Leonardis Welfare”, una delle start up dedicata alla cura del dolore cronico e fondata da Alberto Leonardis, l’imprenditore che ha promosso l’incontro con il fondo d’investimento americano in collaborazione con Digital Borgo. A luglio aprirà un suo contact center che a regime assumerà 60 persone tra medici e psicologi. 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30