Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomia

Confcommercio: "Incertezza futuro frena consumi e crescita" In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Damiano Icilio Di Pasquale il Mercoledì, 03 Ottobre 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Confermata la frenata dei consumi nel secondo trimestre dell'anno in corso, come il nostro indicatore mensile sui consumi (ICC) lasciava presagire già da alcuni mesi. La debolezza della spesa delle famiglie, che influisce negativamente sulla ripresa, sembra determinata, più che da un peggioramento delle condizioni economiche familiari, dall'incertezza sulle prospettive future del sistema Italia, con il conseguente incremento della propensione al risparmio". È il commento dell'Ufficio Studi di Confcommercio sui dati di Istat di oggi. (Italpress).

Una trattativa difficile In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Antonio Falconio il Martedì, 02 Ottobre 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
Siamo appena nella fase inziale di un confronto fra la Commissione Europea e il nostro governo, che si protrarrà almeno fino a quando il nostro parlamento non avrà esaminato, forse modificato e votato il documento quadro per la legge di stabilità. Una fase, quindi, nella quale le parti hanno l’interesse tattico a drammatizzare le rispettive posizioni per farne elementi capaci di condizionare l’approdo finale dello strumento finanziario. Già, a intrepretare o semplicemente a leggere le prime reazioni e quelle che gli sono succedute nel corso della giornata, si coglie una significativa attenuazione dei toni e l’offerta di riciclo di aperture…

Lo scontro sulle misure economiche In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Antonio Falconio il Lunedì, 01 Ottobre 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
È sempre alto il livello dello scontro sulle misure economiche fra i partiti di governo e quelli dell’opposizione. In quest’ultima, per il Movimento Cinque stelle, andrebbero collocati anche gli editorialisti, gli esperti e quant'altri hanno sollevato e sollevano fieri dubbi sulle decisioni prese dall'esecutivo. Specialmente verso questo schieramento composito, ma concorde nelle critiche, si indirizza il fuoco di controbatteria che vede per principali protagonisti i grillini; una posizione diversa, più meditata, la hanno i leghisti, fra i quali si contano vari soggetti che non cedano perplessità e interrogativi sull'istituzione del reddito di cittadinanza e, principalmente, sull'ipotetica platea degli utenti e…

Gasparri: "Famiglie pagheranno conto promesse grilline" In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Domenica, 30 Settembre 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Attenti a chi paghera' il conto di tutte le promesse demagogiche grilline. Si prospettano tagli drastici a tante detrazioni fiscali. Tra le quali quelle che riguardano i mutui sulle case, l'edilizia, le spese per l'istruzione e le spese per la salute. Casa, cure e studio vengono falcidiate dai grillini. Le promesse facili comporteranno punizioni per molte famiglie italiane. Staremo attenti ad ogni dettaglio e contrasteremo il grande imbroglio non appena prendera' consistenza". Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (FI). (Italpress).

Tria: "Mai minacciato dimissioni, obiettivo pareggio bilancio" In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Domenica, 30 Settembre 2018
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Sono ministro di un governo, e come tale sono un politico. Non ho mai minacciato le dimissioni. Il deficit al 2,4% e' frutto di una negoziazione politica, e assicuro che c'e' stata una mediazione e non da poco". Lo dice il ministro dell'Economia Giovanni Tria in un'intervista al Sole 24 Ore. Rivolgendosi al Quirinale, Tria afferma: "il pareggio di bilancio rimane un nostro obiettivo fondamentale". E all'Europa: "Mi rendo perfettamente conto delle preoccupazioni della commissione ma non si tratta assolutamente di una sfida alla Ue. Il punto in discussione e' come operare in modo anticiclico in una fase di frenata…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30