Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomia

Berlusconi: «Flat Tax per aiutare ceto medio e lotta a evasione» In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Giovedì, 21 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"E' un'idea vecchia della sinistra che lo Stato debba sottrarre ai cittadini la parte prevalente dei guadagni, ma uno Stato fortemente burocratico soffoca l'economia ed e' inefficiente". Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ai microfoni di Radio 105. "Noi proponiamo la flat tax, che consentira' soprattutto al ceto medio di pagare molto meno, che non attenuera' la progressivita' e che permettera' di combattere evasione ed elusione", ha aggiunto l'ex premier.

Web Tax, Confindustria digitale: «No a norme nazionali» In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Giovedì, 21 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"L'Italia faccia da apripista in Europa con la revisione della definizione di stabile organizzazione". E' questa in sintesi la proposta del presidente di Confindustria Digitale Elio Catania che tende a superare l'emendamento sul tema contenuto nelle legge di stabilita' che sara' in votazione oggi alla Camera. "Rivedere le norme sulla stabile organizzazione - spiega Catania - e' la via piu' efficace per accelerare sulla riforma della fiscalita' e catturare quanto prima il valore creato dall'economia digitale. L'equita' fiscale rappresenta una priorita' da affrontare con urgenza, le distorsioni oggi esistenti non sono accettabili. Il digitale ormai investe tutta l'economia ed e'…

Legge di Bilancio, Boccia: «Le riforme non si smontano» In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Giovedì, 21 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Piu' che fare piacere, e' un atto di grande credibilita' di un Paese che non puo' fare riforme e smontarle dopo due anni". Cosi' il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, sul rinvio della stretta sui contratti a termine e l'aumento delle indennita' per i licenziamenti. Boccia, ha spiegato che "il problema non e' sulla questione interna. Il mondo ci guarda: o facciamo delle riforme e abbiamo la capacita' di renderle stabili, oppure se le smontiamo ogni anno e mezzo-due, perche' vogliamo ritornare a un'idea di societa' ideologica, evidentemente il mondo non sara' attrattivo nei confronti dell'Italia in termini di investimenti.…

Mattarella: «C'é ripresa economica, affrontare elezioni con serenità» In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Mercoledì, 20 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"L'ultimo anno della legislatura ha registrato ulteriori importanti obiettivi. Ha consentito di accompagnare la ripresa economica, agevolandola. E' stato un anno intenso, che ha visto consolidarsi la crescita della nostra economia, dimostrando le potenzialita' e le qualita' del tessuto civile e produttivo, particolarmente di alcuni settori, e confermando la capacita' del nostro sistema di uscire dalla grave e lunga crisi che abbiamo attraversato". Cosi' il presidente della Repubblica, Sergio MATTARELLA, nel suo discorso per lo scambio degli auguri di fine anno con le alte cariche dello Stato. Il capo dello Stato sottolinea come le elezioni "rappresentano il momento piu' alto…

Banche, Visco: «Con i Premier rapporti collaborazione, mai screzio» In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Mercoledì, 20 Dicembre 2017
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Con i governi Berlusconi, Monti, Letta, Renzi, Gentiloni ho avuto rapporti di collaborazione pienissimi e nei miei colloqui con i presidenti del Consiglio non c'e' mai stato uno screzio, ma ampia condivisione". Lo ha detto il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, nel corso dell'audizione in Commissione d'inchiesta sulle Banche. Visco ha poi precisato che "non ho mai parlato, eccetto che con il ministro dell'Economia, di questioni relative alla vigilanza".
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni