Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomia

Istat. fatturato industria febbraio +0,4%

Pubblicato in Economia
Scritto da Antonio Bifano il Mercoledì, 22 Aprile 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«A febbraio 2015 il fatturato dell’industria, al netto della stagionalità, registra un aumento dello 0,4% rispetto a gennaio, con incrementi sia sul mercato interno (+0,2%), sia su quello estero (+0,6%)». Lo scrive l'Istat nel rapporto pubblicato oggi. «Nella media degli ultimi tre mesi - osserva l'Istat -, l’indice complessivo aumenta dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti (-0,4% per il fatturato interno e +1,2% per quello estero). Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 20 come a febbraio 2014), il fatturato totale diminuisce in termini tendenziali dello 0,9%, con un calo dell’1,6% sul mercato interno ed…
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si registra un forte aumento della propensione degli italiani al viaggio (l’indice passa da 56 a 59su 100in un mese). Il valore è ora ai massimi, allo stesso livello raggiunto nel luglio del 2014, quando l’economia sembrava riprendersi. L’indice rimane “sufficiente”dopo avere toccato i minimi nei mesi scorsi, ma si continua a denotare una certa incertezza dei viaggiatori. Lo rivelano le stime di Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l’Istituto Piepoli. Le stime economiche dei maggiori Istituti Economici indicano che nei prossimi mesi l’Italia uscirà dalla recessione, con una crescita del prodotto interno lordo compresa tra lo 0,5 e l’1 per cento.…

Comuni, Cgia: tagli da 1,5 mld da spending review

Pubblicato in Economia
Scritto da Antonio Marvasi il Sabato, 18 Aprile 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
A causa della spending review, i sindaci subiranno quest’anno una riduzione delle risorse a disposizione pari a circa 1,5 miliardi di euro. Tra i 108 Comuni capoluogo di provincia presi in esame, i sindaci più penalizzati da questa operazione saranno quelli di Cosenza, di Napoli, di Siena e di Firenze. Se la municipalità cosentina si troverà con 54 euro pro capite in meno, a Napoli e a Siena i tagli ammonteranno a 51 euro per ciascun residente, mentre a Firenze le minori risorse a disposizione del primo cittadino toccheranno i 50 euro pro capite. A denunciarlo è l’Ufficio studi della…

Carburanti, continuano i rincari

Pubblicato in Economia
Scritto da Antonio Bifano il Giovedì, 16 Aprile 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«Nuova accelerazione dei mercati internazionali dei prodotti petroliferi e prezzi raccomandati sulla rete carburanti italiana che vedono ancora ritocchi in salita. In particolare, a intervenire al rialzo sui listini di benzina e diesel sono oggi Eni (+2 cent su entrambi i prodotti) e l'accoppiata Q8-Shell (rispettivamente +0,5 e +1 cent). In controtendenza Esso, che ha limato la verde di 1 cent”. Sul territorio, in base all'elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, “il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina oscilla, a seconda dei diversi marchi, da 1,576…

Ancora aumenti sui carburanti

Pubblicato in Economia
Scritto da Ettore Di Bartolomeo il Mercoledì, 15 Aprile 2015
Vota questo articolo
(0 Voti)
«Ancora ritocchi al rialzo per i prezzi raccomandati sulla rete carburanti italiana. Con i mercati internazionali dei prodotti petroliferi ancora in aumento, infatti, a intervenire nuovamente oggi sui listini dopo i rincari generalizzati dei giorni scorsi sono IP (+1 cent sulla benzina e +0,5 cent sul diesel) e Tamoil (+1 cent sui due prodotti)». Sul territorio, in base all'elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, “il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina oscilla, a seconda dei diversi marchi, da 1,564 a 1,595 euro/litro (no-logo 1,542). Per il…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30