Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomia

Coldiretti: L'Extravergine è la prima voce dell'export in Iran In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Mercoledì, 27 Gennaio 2016
Vota questo articolo
(0 Voti)
Le esportazioni italiane in Iran, dalla meccanica all'agroalimentare, nell'ultimo decennio sono praticamente dimezzate rispetto all'introduzione delle sanzioni nel 2006 mirate a disincentivare il programma nucleare della repubblica Islamica. E' quanto emerge da un'analisi della Coldiretti, dalla quale si evidenzia che nel 2015 l'export del Made in Italy in Iran e' stato pari a circa 1,2 miliardi con una significativa inversione di tendenza rispetto all'anno precedente (+6%) sulla base delle proiezioni su dati Istat relativi ai primi dieci mesi. L'arrivo in Italia del presidente della Repubblica Islamica dell'Iran, Hassan Rohani, getta le basi per far ritornare l'export sui livelli precedenti le…

Cia, commercio : "Crescono le vendite alimentari nella GDO" In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Mercoledì, 27 Gennaio 2016
Vota questo articolo
(0 Voti)
 Nonostante il leggero calo degli ultimi tre mesi (-0,2%), se si guarda alla variazione rispetto all'anno precedente, nel 2015 il valore delle vendite di cibi e bevande e' cresciuto dell'1,3% facendo registrare un incremento piu' che doppio rispetto alle altre categorie merceologiche (+0,6%). E' quanto emerge da un'analisi della Cia-Agricoltori italiani sui dati del commercio al dettaglio diffusi oggi dall'Istat. "Riguardo alla forma distributiva - osserva la Cia - alla crescita tendenziale di quasi 2 punti percentuali degli acquisti presso i canali della Grande distribuzione, si e' contrapposta la riduzione dei piccoli esercizi commerciali (-0,5%), a conferma della necessita' di…

Denominazione vini, l'Italia rischia uno "scippo" di tre miliardi di euro In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Paolo Fruncillo il Martedì, 26 Gennaio 2016
Vota questo articolo
(0 Voti)
Valgono almeno 3 miliardi i vini Made in Italy identificati da denominazioni che rischiano ora di essere di essere scippate all’Italia se la Commissione Europea consentirà anche ai vini stranieri di riportare in etichetta nomi quali Aglianico, Barbera, Brachetto, Cortese, Fiano, Lambrusco, Greco, Nebbiolo, Picolit, Primitivo, Rossese, Sangiovese, Teroldego, Verdicchio, Negroamaro, Falanghina, Vermentino o Vernaccia, solo per fare alcuni esempi. E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti in riferimento all’avvio del processo di revisione delle norme che disciplinano l’etichettatura dei vini previste dal regolamento CE n. 607/2009, da parte delle competenti Istituzioni dell’Unione europea. Nella fase di preparazione della proposta di modifica…

Business & etica, Cristiano Bilucaglia imprenditore dell’anno In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Giuseppe Picciano il Martedì, 26 Gennaio 2016
Vota questo articolo
(2 Voti)
C’è chi riesce a coniugare finanza e obiettivi etici, raggiungendo un gran numero di persone senza rinunciare al legittimo sviluppo degli affari. Tra questi personaggi c’è un imprenditore di successo come Cristiano Bilucaglia, premiato dal Comune di Pianezza (Torino) nell’ambito della rassegna “Eccellenze 2015”. Bilucaglia, originario del Verbano, è tra gli imprenditori più innovativi dell'attuale panorama economico italiano ed è da molti considerato il padre dell'EuroCredito, storicamente la prima e più nota moneta complementare italiana. Bilucaglia, ideatore anche di “Zero”, il primo social utility network che azzera le bollette dei propri utenti, è stato premiato dal sindaco di Pianezza, Antonio…

Commercio: Federdistribuzione "Ulteriore segnale fragilità ripresa" In evidenza

Pubblicato in Economia
Scritto da Redazione il Martedì, 26 Gennaio 2016
Vota questo articolo
(0 Voti)
 "Dopo 5 mesi di crescita, le vendite al dettaglio a novembre frenano bruscamente per tutte le formule distributive, segnando addirittura nel suo complesso un valore negativo". Cosi' Giovanni Cobolli Gigli, presidente di Federdistribuzione, commentando i dati Istat. "Siamo sempre stati molto prudenti nel commentare i dati positivi dell'ultimo periodo, temendo che l'instabile situazione nazionale e internazionale potesse frenare quello slancio. I dati di novembre confermano i nostri timori, e informazioni in nostro possesso fanno prevedere risultati non brillanti anche per il mese di dicembre. Viviamo una situazione nella quale i segnali di risveglio dell'economia nazionale rischiano di non tradursi in…
La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30